Archivio dei tag frigidità

DiAlessandra Zarone

Un approccio naturale alle problematiche sessuali

Un approccio naturale alle problematiche sessuali

Le persone con problemi sessuali hanno spesso un senso di impotenza, un atteggiamento negativo verso la vita, depressione, irritabilità e bassa autostima. Un buon equlibrio piscofisico è necessario per avere una buona attività sessuale.

La parola frigidità è generalmente utilizzata per riferirsi ad un ridotto desiderio sessuale nelle donne. Questo termine viene utilizzato in modo improprio per descrivere una donna che è fredda o non corrisponde alle avances del proprio partner. La persona è spesso inconsapevole di non avere desiderio sessuale, ciò è connesso a problemi più grandi che devono essere discussi.

Le problematiche della sfera intima sono causate principalmente da fattori emotivi e fisici.

 

Le cause emotive :

  • la paura della gravidanza
  • la violenza sessuale
  • problemi di comunicazione
  • depressione, nervosismo
  • la paura di malattie da trasmissione sessuale
  • la mancanza di fiducia
  • dolore durante il rapporto sessuale
  • stanchezza
  • secchezza vaginale
  • scarso rendimento sessuale maschile
  • effetti collaterali da assunzione di farmaci
  • alcol
  • insonnia
  • squilibrio ormonale e infezione

La mancanza di una equilibrata libido femminile, la mancanza di godimento durante l’amore, il dolore durante il rapporto e la secchezza vaginale sono alcuni dei sintomi principali che caratterizzano la frigidità femminile. Per riequilibrare la sessualità femminile, il metodo migliore è quello di utilizzare trattamenti naturali.

Sono a tua disposizione con un Percorso Naturopatico su misura.

Esistono molti tipi di trattamenti per curare efficacemente i problemi sessuali. Con lo sviluppo del tempo vari tipi di farmaci hanno innovato nel mondo medico in modo che le persone possano avere una vita sessuale migliore. Ma la maggior parte delle volte questo tipo di medicina funziona per un tempo limitato e può creare effetti collaterali.

Un alto livello di ansia e stress possono influenzare il flusso di sangue nel pene, portando a problemi sessuali come l’eiaculazione precoce (eiaculazione precoce), la disfunzione erettile, l’impotenza e l’incapacità di eiaculare.

Vari fattori fisici e condizioni mediche possono causare problemi con la funzione sessuale e includono:

  • Diabete
  • Problemi cardiaci
  • Malattie vascolari
  • Disturbi neurologici
  • Squilibri ormonali
  • Insufficienza renale o epatica
  • Invecchiamento
  • Alcolismo
  • Abuso di droghe
  • Obesità
  • Ipertensione
  • Fumo
  • Depressione
  • Bassi livelli di testosterone

Diabete:

le persone con diabete sono a più alto rischio di problemi sessuali, molti uomini con disfunzione erettile hanno scoperto di avere il diabete.

Nella donna può portare a secchezza vaginale, con conseguente dolore durante il rapporto .

Sovrappeso:

La disfunzione erettile è più comune nella persona obesa.

Eiaculazione precoce:

Il problema più comune dell’insoddisfazione sessuale è l’eiaculazione precoce nei maschi. Perché taglia corto la durata dell’intimità e la coppia non può raggiungere l’orgasmo completo.

Mancanza di libido :

Il ritmo frenetico dello stile di vita ultra moderno causa grave tensione e eccessiva stanchezza all’interno degli individui. Questa è di solito la causa principale per la mancanza di libido e prestazioni sessuali insoddisfacenti.

Oligospermia:

L’infertilità maschile è spesso dovuta al fatto che il numero di spermatozoi scende al di sotto del livello di fertilità. Un gran numero di spermatozoi non sono vitali e presentano anomalie morfologiche.

Spermatorrea ( emissioni notturne):

È una scarica involontaria di sperma senza l’orgasmo. Un sintomo angosciante in molti pazienti che porta a disturbi psicosomatici come mancanza di concentrazione, mal di testa, sudorazione eccessiva, vertigini ecc. Di solito accade durante il sonno.

Impotenza:

Principalmente di origine psicologica, è direttamente correlata all’ansia da  prestazione sessuale.

Ruolo degli ormoni nella vita sessuale

Lo squilibrio negli ormoni può portare alla disfunzione sessuale. L’andropausa è una condizione medica negli uomini simile alla Menopausa nelle donne, si tratta di una carenza ormonale del testosterone che crea problemi nell’erezione e nel piacere sessuale. L’assunzione eccessiva di stimolanti, ad esempio cipolla, tabacco, fumo, alcol ecc. portano ad un aumento degli ormoni femminili nei maschi. I prodotti petrolchimici causano alti livelli di estrogeni con conseguente squilibrio degli ormoni maschili. Questo problema si manifesta con prostata allargata, difficoltà urinarie, basso desiderio sessuale, impotenza, diabete, allergie, affaticamento, infertilità, depressione, rapido aumento di peso e osteoporosi.

Alcuni consigli pratici:

  • Bere un bicchiere di latte dopo aver cenato può aumentare il livello di energia in chiunque per fare sesso per tutta la notte.
  • Il flusso sanguigno può essere aumentato se si prendono alimenti quali mandorle, noci del Brasile e semi di zucca sono questo tipo di cibo.

 

Un ottimo rimedio è Alato 18, disponibile qui o in farmacia.

DiAlessandra Zarone

Un approccio  naturale a stress psicofisico con Muira Puama  

Un approccio  naturale a stress psicofisico con Muira Puama

 

Lo stress psicologico induce inoltre variazioni nei livelli di molte sostanze a cui è sensibile il sistema immunitario: l’ormone della crescita, (GH), l’ormone stimolante
la tiroide (TSH), la prolattina, l’ossitocina, il testosterone e altri .
In seguito all’innalzamento del livello di adrenalina e noradrenalina nel sangue, si verifica un effetto di immunosoppressione che insieme a un’iperattivazione del sistema simpatico si trasforma in stato patologico, se le condizioni di stress permangono. C’è dunque una catena fisiologica che ci porta a rispondere ai mutamenti, ai cambiamenti, agli stimoli esterni o agli stimoli interiori, consentendoci di rispettare il nostro orologio interno, il nostro modo di essere.
Quando questa serie di operazioni biochimiche, metaboliche e ormonali, sotto pressioni esterne o interne, si altera si dà il via a uno stato di malattia.

Le cause:

  • Fattori biofisici: il dolore  cronico, le malattie invalidanti, l’inquinamento acustico, condizioni ambientali ostili o sfavorevoli.
  • Fattori psicosociali: competitività esasperata, frustrazioni, senso di inadeguatezza, sovraffollamento, cambiamenti improvvisi, ripetitività esasperata.
  • Fattori psicologici individuali: tutti gli eventi che impediscono l’autonomia personale ,il lutto, l’abbandono,  la fine di relazioni significative.

Le persone più a rischio sono caratterizzate da :

– scarsa autostima
– passività
– ansia sociale
– umore depresso
– senso di inadeguatezza
– allontanamento dagli altri
– debolezza e remissività
– scarsa consapevolezza di sé (Io debole)
– dipendenza affettiva

Ecco quali sono gli avvertimenti da non sottovalutare:

  • Contrazione muscolare ricorrente soprattutto a collo spalle, regione addominale e lombare
  • Palpitazioni
  • Oppressione al petto e senso di soffocamento, con respiro rapido e affannato
  • Pruriti e dermatiti ricorrenti
  • Secchezza della bocca
  • Sudorazione abbondante e continua senza motivi fisici apparenti
  • Tremito alle mani e capogiri
  • Mal di testa ripetuti, soprattutto a fine giornata o durante il fine settimana
  •  Estrema debolezza fisica e sensazione di stanchezza (sindrome da affaticamento cronico)
  •  Difficoltà digestive e intestinali persistenti (bruciori di stomaco, reflusso gastrico o diarrea)
  • Continuo stato di agitazione, allarme, preoccupazione per eventi non chiari e distinti, stati d’ansia anche senza motivo imminente.
  •  Difficoltà di concentrazione, incapacità di mantenere l’attenzione su ciò che si sta facendo, fatica nel memorizzare e richiamare le informazioni.
  • Percezione di aver raggiunto il limite e di essere sul punto di esplodere.
  • Sentirsi impotenti a cambiare le cose.
  • Essere facilmente agitati o sconvolti.
  • Sensazione di essere perennemente in ritardo.
  • Calo dell’interesse sessuale.
  • Irritabilità, nervosismo, scatti di rabbia e talvolta atteggiamenti aggressivi.
  • Momenti di tristezza immotivata e di disinteresse.
  • Disturbi del sonno.
  • Tendenza al consumo eccessivo di cibo o perdita dell’appetito.
  • Abuso di alcol o psicofarmaci.
  • Comparsa di tic e gesti compulsivi (come controllare ossessivamente il gas, le luci, le serrature).
  • Insofferenza nei confronti di persone o situazioni che interferiscono con la normale routine.
  • Perdita del senso dell’umorismo.
  • Guida “aggressiva”.

Muira Puama

Muira puama è un tipo di albero le cui radici e steli sono usati in modo medicinale. Con una lunga storia di utilizzo nella medicina popolare brasiliana, si dice spesso che agisca come un afrodisiaco naturale. Muira puama tratta problematiche sessuali sia negli uomini che nelle donne, depressione, disfunzione erettile, dolori articolari, perdita di appetito, disturbi mestruali, sindrome premestruale e mal di stomaco.

Muira puama è anche talvolta usato come adattogeno, una sostanza pensata per aumentare la resistenza del corpo agli effetti negativi dello stress cronico, problemi di memoria legati all’invecchiamento.

Muira puama è altamente raccomandato come afrodisiaco naturale, fa parte della Farmacopea Brasiliana Uno studio condotto da ricercatori ha riferito che muira puama può migliorare la capacità di erezione di oltre il 50% in uomini di mezza età o anziani.

Frigidità femminile

Muira puama è efficace per trattare il basso desiderio sessuale o la frigidità nelle donne. Secondo lo studio condotto nel  1990, presso l’Istituto di Sessuologia di Parigi, in Francia, l’assunzione continuata per un mese ha aumentato del 65 per cento  il desiderio sessuale .

Sindrome premestruale

Muira puama può essere usato per trattare la sindrome premestruale con sbalzi d’umore, crampi mestruali e debolezza .

Esaurimento nervoso e depressione

Tale rimedio cura l’esaurimento nervoso ed i sintomi ad esso connessi, quali: mal di testa, affaticamento, mancanza di motivazione, inadeguatezza, depressione, infonde buon umore.

Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è uno dei sintomi della malattia autoimmune caratterizzata da dolore articolare. L’assunzione regolare di muira puama riduce  la causa del dolore.

Mal di stomaco

Muira puama può essere usato per trattare nausea, vomito e  mal di stomaco.

Prevenzione  dell’Alzheimer

Muira puama migliora la quantità di acetilcolina nel cervello un importante neurotrasmettitore del cervello,  aiuta a mantenere una sana funzione cerebrale  e a prevenire il morbo di .

Prevenzione del cancro

I benefici per la salute di Muira puama contengono lignani, una sostanza che non solo può migliorare il desiderio sessuale, ma anche prevenire alcuni tipi di cancro, in particolare agli organi sessuali, prostata, endometrio, ovario e cancro al seno.

Diarrea

La diarrea è un problema comune che si verifica nel tratto di digestione. Le feci acquose nel malato di diarrea sono causate da un problema nell’intestino crasso. Durante il processo di defecazione, l’intestino crasso non riesce ad assorbire l’acqua dalle feci e innesca la diarrea. Molti fattori possono causare diarrea come l’infezione da batteri, cibo piccante e acido, muira puama è un rimedio efficace.

Paralisi

A causa del suo effetto sul sistema nervoso centrale, muira puama è usato per trattare la paralisi anticamente dagli amerindi.

I brasiliani usano muira puama per trattare beriberi, una condizione in cui il corpo non ha abbastanza vitamina B, soprattutto tiamina. Beriberi può causare debolezza muscolare e paralisi.

Influenza

Muira puama previene, cura e allevia l’influenza, in quanto aumenta il sistema immunitario .

Tonico cardiaco

Utile in caso di debolezza cardiaca, di insufficienza cardiaca e malattie cardiache. Può essere fatale se non viene trattato bene, aumenta le prestazioni del cuore, riduce la debolezza muscolare cardiaca.

Calvizie

L’integrazione di muira puama può prevenire la perdita di pelo che si traducono in calvizie.

Stress

L’assunzione di muira puama come integratore è efficace per ridurre lo stress.

Sistema nervoso centrale

Muira puama è usato come tonico neurale da molto tempo. È stato dimostrato che l’estratto della radice e della corteccia di muira puama può migliorare la funzione del sistema nervoso centrale e alleviare alcuni disturbi mentali.

Sonno

L’assunzione di muira puama prima del sonno, ne migliora la qualità e lo rende profondo.

Infiammazioni

Riduce le infiammazioni connesse al  sistema nervoso , ischialgia, un processo patologico che interessa il nervo sciatico e il dolore alla spina dorsale.

Resistenza

Muira puama è commercializzato in Brasile come tonico stimolante per il corpo.

 

A tua disposizione con un percorso naturopatico

 

Un ottimo rimedio è Alato 14 , disponibile qui o in farmacia.

 

DiAlessandra Zarone

Rimedi naturali per la donna

Rimedi naturali per la donna

La parola frigidità è generalmente utilizzata per riferirsi ad un ridotto desiderio sessuale nelle donne. Questo termine viene utilizzato in modo  improprio per descrivere una donna che è fredda o non corrisponde alle avances del proprio partner.

La persona è spesso inconsapevole di non avere desiderio sessuale, ciò è connesso a problemi più grandi che devono essere discussi.

Le problematiche della sfera intima sono causate principalmente da fattori emotivi e fisici.

Pexels, download e utilizzo gratuito

Le cause emotive :

  • la paura della gravidanza
  • la violenza sessuale
  • problemi di comunicazione
  • depressione, nervosismo
  • la paura di malattie da trasmissione sessuale
  • la mancanza di fiducia
  • dolore durante il rapporto sessuale
  • stanchezza
  • secchezza vaginale
  • scarso rendimento sessuale maschile
  • effetti collaterali da assunzione di farmaci
  • alcol
  • insonnia
  • squilibrio ormonale e infezione

La mancanza di una equilibrata libido femminile, la mancanza di godimento durante l’amore, il dolore durante il rapporto e la secchezza vaginale sono alcuni dei sintomi principali che caratterizzano la frigidità femminile. Per riequlibrare la sessualità femminile,  il metodo migliore è quello di utilizzare trattamenti naturali.

pixabay, download e utilizzo gratuito

Alimentazione consigliata:

E’ utile integrare nella dieta ostriche, soia, avocado, semi di zucca, olio di sesamo, olio d’oliva, uova, noci e germogli . Prediligere un’alimentazione ricca di zinco e vitamina C .

Pexels, download e utilizzo gratuito.

Le essenze floreali

Sono l’ideale per affrontare le questioni emotive legate al sesso e sentirsi a proprio agio con la sessualità . Le essenze floreali sono un ottimo balsamo per guarire il trauma sessuale e per migliorare la nostra confidenza con questo potente aspetto di noi stessi .

Una corretta alimentazione, abbinata a rimedi ayurvedici in sinergia con essenze floreali consentono alla donna di ritrovare equilibrio e serenità.

 

Se sei interessata a questa problematica, prenota ora una consulenza in Alimentazione Ayurvedica, Fitoterapia e Floriterapia, per chi è distante, anche comodamente via Skype.

floriterapia psicosomatica per frigidità www.blognaturopatia.com