Archivio dei tag stanchezza

DiAlessandra Zarone

Primavera e visione ayurvedica

Buongiorno a tutti, oggi vi parlerò della Primavera e della visione ayurvedica.

In India, la primavera si chiama Vasanta, che significa “brillante ” in sanscrito. È celebrato durante il Vasant Pañcamī.
Il suo colore distintivo è il giallo, il colore del sole e del polline. E importante seguire il ritmo della natura, ascoltare i cambiamenti e mantenere un equilibrio fisico e mentale Per Ayurveda, questa è una stagione di Kapha.
Le tossine accumulate durante l’inverno cominciano a sciogliersi nel nostro organismo e a intasare i nostri canali del corpo, indebolendo sia Agni (il fuoco gastrico) e l’intero metabolismo e mostrando gli squilibri tipici Kapha, come raffreddori, muco eccessivo, allergie, mal di gola, congestione del polmone, indolenza, stanchezza e letargia.
Per ogni costituzione ayurvedica, il periodo tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera è il momento migliore per purificare il corpo dai rifiuti metabolici per evitare che le tossine accumulate si trasformino in una malattia.


Allergie primaverili e Ayurveda

Un’allergia è un’ipersensibilità a certi stimoli o sostanze che durante la primavera sono rappresentati dai pollini nell’aria, dalle temperature mutevoli e dalle condizioni climatiche.
Questi fattori agiscono come antigeni e costringono il corpo a reagire con la produzione di sostanze come l’istamina.
Le allergie e le intolleranze sono definite Asatmya dalla medicina ayurvedica. Essi sono basati su Agni, il fuoco digestivo. La funzione principale di Agni è quella di preservare la nostra naturale resistenza contro le aggressioni esterne ed interne attraverso la giusta produzione di Ojas, Tejas e del Prana (approssimativamente definito come sistema immunitario, metabolismo e forza vitale).
L’Agni è nel nostro sistema digerente ed è caratterizzato da uno spazio di transizione importante tra l’universo esterno (il macrocosmo) e il cosmo interno del corpo umano (microcosmo).
Secondo l’Ayurveda è essenziale lavorare su una corretta nutrizione e digestione (nel senso del funzionamento di Agni) per aiutare il corpo a prevenire le allergie primaverili. Si consiglia di seguire la dieta corretta per il proprio tipo di costituzione, di mangiare in tempi regolari e di fare uso di spezie come zenzero, curcuma e cumino. Inoltre, evitare il cioccolato, pesce di mare, molluschi, crostacei, alghe, pomodori, alimenti in scatola e tutti i tipi di alimenti che contribuiscono a intasare i canali che il trasporto dei nutrienti dal tratto gastrointestinale ai tessuti; come formaggio, yogurt, banane e frutti esotici.


Stanchezza e Ayurveda
L’arrivo della primavera può portare affaticamento fisico e stanchezza. Alcune tecniche ayurvediche suggeriscono una dieta disintossicante per prepararsi per la nuova stagione, così come l’uso ed il consumo delle erbe medicinali adattogene che aumentano la resistenza, le difese dell’organismo e la capienza di concentrazione. Inoltre, stimolano una reazione positiva alla fatica, il dolore muscolare e l’irritabilità che sono molto comuni durante i periodi stressanti come il cambiamento di stagione.


L’assunzione di semi ricchi di vitamina B come legumi, cereali, castagne, cacao o caffè aiuta a rigenerare il sistema nervoso e il cervello; stimolano il metabolismo delle sostanze nutrienti e contribuiscono ad eliminare le tossine dall’organismo.
Prestare attenzione al sonno regolare e all’alimentazione che deve essere basata su pasti leggeri la sera.
Inoltre, è importante liberare la mente quando a letto, utilizzando la meditazione, preghiere o esercizi di respirazione.
Con ogni cambiamento di stagione, i nostri corpi richiedono alcuni cambiamenti nello stile di vita e dieta In Ayurveda, ci sforziamo di ridurre qualsiasi accumulo di Kapha al fine di prevenire la lentezza, nonché altre difficoltà di Kapha come febbre da fieno e altre allergie. Abbiamo anche l’obiettivo di portare la quantità di fuoco e acqua nei nostri sistemi di nuovo in equilibrio. L’acqua in eccesso combinata con la terra in eccesso può lasciarci una sensazione pesante, letargica e piena di tossine (ama). Troppo fuoco, d’altra parte, può creare sentimenti di rabbia, ansia e pressione. Un eccesso di abbondanza di fuoco e acqua allo stesso tempo può lasciare ai nostri corpi una sensazione di pressione e infiammazione. In primavera, quindi, ci concentriamo sulla disintossicazione del fegato e della cistifellea, dal momento che questi sono i nostri organi principali per la trasformazione e l’eliminazione delle tossine.

Dieta ayurvedica per la primavera

Usando l’Ayurveda, puliamo con il fuoco e raffreddiamo il nostro calore con acqua. Una dieta ayurvedica di primavera raccomanda un aumento di sapori amari (ad esempio erbe come il dente di Leone e senape), così come piccante (ad esempio zenzero fresco) e astringente (ad esempio, lenticchie e legumi). Questi gusti stimolano i canali di eliminazione e le mucose in eccesso dal corpo. Allo stesso tempo, si raccomanda di ridurre gli alimenti che aggravano il Kapha come quelli che contengono i gusti dolci, Amari e salati, che possono causare ritenzione idrica in questo momento nel calendario dell’anno. Pasti caldi leggermente cotti sono consigliati, in contrapposizione a cibi crudi o freddi.

Dormire ed eliminare le tossine

La saggezza di Ayurveda ci suggerisce di dormire presto e di alzarsi presto e di presentare un po’ più presto in primavera, perchè dormire più a lungo aggrava noto per ulteriormente Kapha. Questa è la scusa perfetta per impostare l’allarme un po’ prima e fare la meditazione e la pratica asana. La purificazione delle tossine può essere ulteriormente promossa stimolando il sistema linfatico. Allo stesso tempo, si raccomanda di ridurre gli alimenti che aggravano il Kapha come quelli che contengono i gusti dolci, Amari e salati, che possono causare ritenzione idrica in questo momento nel calendario dell’anno. E’ preferibile assumere pasti caldi cotti leggermente, in contrapposizione a cibi crudi o freddi.

L’Ayurveda è un antico sistema indiano che ha come fondamento il concetto dei tre dosha, o tre diversi tipi fondamentali di costituzione. Si basa sul concetto che tutti i cinque elementi del corpo sono in equilibrio e indica l’insorgere della malattia quando questi dosha sono fuori equilibrio.
ll fine di stabilire la salute e curare le malattie in Ayurveda, il biotipo della persona, o dosha, deve prima essere stabilito. Il biotipo determina il modo in cui noi come individui siamo predisposti a determinate malattie e come rispondiamo alle stesse. Quando le bioenergie che costituiscono il biotipo sono fuori equilibrio, il corpo è più suscettibile alle malattie. Ogni biotipo tende a manifestare sintomi di malattia con caratteristiche in parti specifiche del corpo e ha una debolezza intrinseca in queste aree corporee.
Gli elementi che comprendono i tre dosha sono:
terra, acqua, fuoco, aria ed etere.
Ogni dosha ha una predominanza di due di questi cinque elementi e delinea alcune caratteristiche dell’individuo. L’individuo viene consigliato in base al suo dosha, grazie a una combinazione di alimentazione specifica, in sinergia a suggerimento di erbe e stile di vita armonioso, per riportare in equilibrio questi elementi e consentire il ripristino della salute di quella persona.
Ogni erba ha una particolare combinazione di questi elementi, denominata “energetica”, ed è selezionata per bilanciare questi elementi nel corpo.

Aglio (fresco)
Pompelmo
pomodori crudi
Spinaci
Noci

Se vuoi approfondire le tematiche trattate e desideri una Consulenza in Naturopatia Olistica, prenota qui

 

DiAlessandra Zarone

Mango, antico rimedio ayurvedico

Mango, antico rimedio ayurvedico

Mango, Magnifera Indica, appartiene alla famiglia delle Anacardiaceae. Ha il nome scientifico ” si trova ampiamente in India e in Asia sudorientale. Gli alberi hanno radici profonde e raggiungono l’altezza di 40 piedi – 120 piedi. Le foglie di mango giovani sono di colore rame e le mature hanno colore verde profondo.

La corteccia, le foglie, i fiori, i semi, i frutti grezzi e maturi del mango hanno numerosi usi medicinali. Testi di Ayurveda citano vari preparati a base di erbe utilizzando diverse parti dell’albero di mango.

La corteccia di Mango, il fiore, le foglie e il guscio dei semi sono astringenti e causano la secchezza dei tessuti del corpo. Il frutto maturo è dolce al gusto e aumenta la secrezione delle mucose.

Il mango maturo normalizza Vata e Pitta. Aiuta ad alleviare la costipazione e normalizzare la digestione. Il consumo di mango maturo aumenta l’emoglobina nel sangue ed è molto utile nel trattamento dell’anemia. Ringiovanisce il sistema riproduttivo maschile e aumenta la qualità e la quantità di sperma, aumenta l’energia sessuale, aiuta nella disfunzione erettile. Il mango maturo rafforza il corpo, aumenta la massa muscolare e migliora l’incarnato.

 

La corteccia, il fiore, le foglie e il guscio dei semi sono utilizzati per prevenire l’emorragia e per curare ferite croniche, in caso di diarrea o la dissenteria. Il guscio dei semi aiuta ad eliminare i parassiti intestinali e ridurre il sanguinamento e infiammazioni dell’utero, semi e foglie tenere sono utili nelle infezioni del tratto urinario. Le foglie di mango riducono la sensazione di vomito.

I testi di Ayurveda lodano il suo valore nutrizionale e medicinale. Di seguito un elenco degli innumerevoli utilizzi pratici:

Aumenta il peso corporeo:

Ricco di carboidrati, aiuta a guadagnare peso ed energia. Questo frutto è fortemente raccomandato nella terapia di aumento di peso.

E’ il miglior rimedio per l’anemia:contiene ferro, rame, vitamina C.
E’ ricco di fibre alimentari ed allevia la costipazione intestinale,aiuta a normalizzare i doshas e ad espellere le tossine del corpo.

E’ utile per:

  • Infezioni batteriche
  • Stipsi
  • Diarrea
  • Disturbi oculari. Il mango contiene la zeaxantina, un antiossidante, che filtra i raggi luminosi e protegge gli occhi .
  • Febbre
  • Colpo di calore
  • Leucorrea
  • Disturbi del fegato
  • Disturbi mestruali
  • Stanchezza
  • Emorroidi
  • Caldo pizzicante
  • Scorbuto
  • Sinusite
  • infiammazione della milza
  • Vaginite

Diabete:

Gli studiosi australiani hanno scoperto che il mango è molto utile nei pazienti diabetici, tuttavia possono mangiare questo frutto in quantità limitate in quanto ha un elevato indice glicemico. Un’opzione è ridurre i carboidrati (riso, grano ecc) nella dieta e sostituire con mango .
Un modo sano per mangiare mango consiste nell’ aggiungere un pizzico di polvere di zenzero secco o un cucchiaino da tè di succo di zenzero a un bicchiere di frullato di mango o al frutto di mango. Ciò annulla gli squilibri che si verificano durante la digestione del mango. Mai mescolare mango con latte. Il mango e il latte sono opposti in natura. Questa combinazione forma opposti che possono sbilanciare i doshas nel corpo
Foglie e corteccia di mango è ricca di mangiferina, acido mangifolia, omonangiferina e indicenolo. Le foglie giovani contengono tannini, flavonoidi, steroidi, glicosidi cardiaci, alcaloidi e carboidrati.

Proprietà Ayurvediche:

Mango acerbo: E’ pungente, astringente, acido al gusto, asciutto, riequilibra vata e pitta . È ottimo per migliorare il gusto e l’anoressia. Aumenta il sistema immunitario . I sottaceti di mango sono di solito fatti con questi frutti acerbi . A causa del suo sapore estremamente acido, peggiora i disturbi del sangue come gotta, sanguinamento e disturbi mestruali.
Migliora kapha ed è ottimo per il cuore.
Mango maturo : ha sapore astringente dolce e leggero, equilibra i disturbi vata come nevralgia, costipazione, paralisi e gonfiore.
È leggermente pesante da digerire e nutrire il corpo. Il mango dolce è un grande afrodisiaco. Nel complesso, ha un effetto molto nutriente e calmante sul corpo.
La corteccia del mango ha proprietà astringenti che lo rendono utile per calmare i disturbi di kapha e pitta.

I fiori di mango possono essere usati per purificare il sangue , nei problemi gastrici come l’anoressia, la diarrea.
L’olio di mango è utilizzato per la bocca:l’applicazione esterna può aiutare ad accelerare la guarigione delle ferite e prevenire l’emorragia .

E’ utile in caso di :

  • Sistema digestivo debole
  • Febbre cronica ricorrente

L’assunzione regolare di mango fornisce:

  • prevenzione dell’asma, grazie a una quantità elevata di beta-carotene.
  • un minore rischio di degenerazione maculare.
  • un minore rischio di cancro del colon.
  • miglioramento della digestione, grazie al contenuto di fibre e acqua, aiuta a prevenire la costipazione e promuovere la regolarità e un sano tratto digestivo.
    salute delle ossa, grazie alla vitamina K contenuta.
  • prevenzione delle malattie cardiache, grazie al contenuto di fibre, potassio e vitamine.

Obesità:

Molti studi clinici hanno confermato che l’aumento del consumo di mango riduce il rischio di obesità.

Asma:

Mango previene l’ asma, grazie a una quantità elevata di beta-carotene.
Prevenzione del tumore :
Secondo uno studio condotto dal Dipartimento di Nutrizione della Scuola di Salute Pubblica di Harvard sulla popolazione giapponese, questo frutto protegge dal cancro alla prostata e colon. In uno studio clinico condotto da scienziati del settore alimentare di Texas AgriLife Research che hanno sperimentato estratti di polifenoli di mango in vitro sui tumori del colon, del seno, del polmone, della leucemia e della prostata, tali sostanze estratte dal mango, hanno avuto un impatto su tutti i tumori esaminati ma sono stati più efficaci con i tumori del seno e del colon.

 

Pelle e capelli:

Mango è ottimo per i capelli perché contiene  la vitamina A, una sostanza nutritiva necessaria per la produzione di sebo che mantiene i capelli idratati. La vitamina A è anche necessaria per la crescita di tutti i tessuti corporei, tra cui la pelle e i capelli. Le vitamine A e C aiutano a pulire i pori intasati della pelle, donando luminosità.
L’adeguata assunzione di vitamina C che può fornire un mango al giorno, è necessaria per la costruzione e la manutenzione del collagene, che fornisce la struttura alla pelle e ai capelli. E’ stato dimostrato che una maggiore assunzione di tutti i frutti (3 o più porzioni al giorno) riduce il rischio e la progressione della degenerazione maculare legata all’età.

Alessandra Zarone Donadoni

E vietata la riproduzione anche parziale del suddetto articolo. Qualsiasi versione diffusa nel web non è stata autorizzata.

DiAlessandra Zarone

Eleuterococco _ Eleutherococcus senticosus, tonico naturale

Eleuterococco _ Eleutherococcus senticosus, , tonico naturale:

Eleutherococcus senticosus è un tonico naturale. La radice di Eleuterococco viene usata in erboristeria in forma di gocce o compresse in quanto le vengono riconosciute proprietà toniche ed adattogene, in grado di ottimizzare la secrezione degli ormoni.

Acanthopanax_leucorrhizum_Studio NAturoptico Donadoni Inverigo
L’utilizzo della pianta è indicata negli stati di stress e sovraffaticamento, rinforza il sistema immunitario aumentando il numero dei linfociti T e stimolando l’attività dei globuli bianchi, utile in caso di debolezza, convalescenza, nell’esaurimento psicofisico, nella stanchezza, nella attività sportiva, previene l’insorgenza delle malattie, indicato nei periodi di ridotta capacità di rendimento, di concentrazione e di attenzione, stimola il metabolismo e aiuta nelle spasmofilie.

eleuterococco naturopata como

Ha proprietà adattogene, stimolanti del sistema nervoso centrale, antidepressive, toniche generali e stimolante dell’attività endocrina.

Agisce sulle ghiandole surrenali, diminuendo il contenuto intraghiandolare di colesterolo e di vitamina C, aumentando la produzione di ormoni surrenalici.

E’ capace di stimolare la sintesi proteica a livello del fegato, del pancreas e della corteccia surrenalica, azione anabolizzante probabilmente legata a un aumento dell’ormone della crescita.


Se desideri un Consulto Naturopatico volto alla risoluzione delle patologie descritte, contattami.

eleuterococco naturopata milano

 

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi