Archivio dei tag esaurimento

DiAlessandra Zarone

Un approccio  naturale a stress psicofisico con Muira Puama  

Un approccio  naturale a stress psicofisico con Muira Puama

 

Lo stress psicologico induce inoltre variazioni nei livelli di molte sostanze a cui è sensibile il sistema immunitario: l’ormone della crescita, (GH), l’ormone stimolante
la tiroide (TSH), la prolattina, l’ossitocina, il testosterone e altri .
In seguito all’innalzamento del livello di adrenalina e noradrenalina nel sangue, si verifica un effetto di immunosoppressione che insieme a un’iperattivazione del sistema simpatico si trasforma in stato patologico, se le condizioni di stress permangono. C’è dunque una catena fisiologica che ci porta a rispondere ai mutamenti, ai cambiamenti, agli stimoli esterni o agli stimoli interiori, consentendoci di rispettare il nostro orologio interno, il nostro modo di essere.
Quando questa serie di operazioni biochimiche, metaboliche e ormonali, sotto pressioni esterne o interne, si altera si dà il via a uno stato di malattia.

Le cause:

  • Fattori biofisici: il dolore  cronico, le malattie invalidanti, l’inquinamento acustico, condizioni ambientali ostili o sfavorevoli.
  • Fattori psicosociali: competitività esasperata, frustrazioni, senso di inadeguatezza, sovraffollamento, cambiamenti improvvisi, ripetitività esasperata.
  • Fattori psicologici individuali: tutti gli eventi che impediscono l’autonomia personale ,il lutto, l’abbandono,  la fine di relazioni significative.

Le persone più a rischio sono caratterizzate da :

– scarsa autostima
– passività
– ansia sociale
– umore depresso
– senso di inadeguatezza
– allontanamento dagli altri
– debolezza e remissività
– scarsa consapevolezza di sé (Io debole)
– dipendenza affettiva

Ecco quali sono gli avvertimenti da non sottovalutare:

  • Contrazione muscolare ricorrente soprattutto a collo spalle, regione addominale e lombare
  • Palpitazioni
  • Oppressione al petto e senso di soffocamento, con respiro rapido e affannato
  • Pruriti e dermatiti ricorrenti
  • Secchezza della bocca
  • Sudorazione abbondante e continua senza motivi fisici apparenti
  • Tremito alle mani e capogiri
  • Mal di testa ripetuti, soprattutto a fine giornata o durante il fine settimana
  •  Estrema debolezza fisica e sensazione di stanchezza (sindrome da affaticamento cronico)
  •  Difficoltà digestive e intestinali persistenti (bruciori di stomaco, reflusso gastrico o diarrea)
  • Continuo stato di agitazione, allarme, preoccupazione per eventi non chiari e distinti, stati d’ansia anche senza motivo imminente.
  •  Difficoltà di concentrazione, incapacità di mantenere l’attenzione su ciò che si sta facendo, fatica nel memorizzare e richiamare le informazioni.
  • Percezione di aver raggiunto il limite e di essere sul punto di esplodere.
  • Sentirsi impotenti a cambiare le cose.
  • Essere facilmente agitati o sconvolti.
  • Sensazione di essere perennemente in ritardo.
  • Calo dell’interesse sessuale.
  • Irritabilità, nervosismo, scatti di rabbia e talvolta atteggiamenti aggressivi.
  • Momenti di tristezza immotivata e di disinteresse.
  • Disturbi del sonno.
  • Tendenza al consumo eccessivo di cibo o perdita dell’appetito.
  • Abuso di alcol o psicofarmaci.
  • Comparsa di tic e gesti compulsivi (come controllare ossessivamente il gas, le luci, le serrature).
  • Insofferenza nei confronti di persone o situazioni che interferiscono con la normale routine.
  • Perdita del senso dell’umorismo.
  • Guida “aggressiva”.

Muira Puama

Muira puama è un tipo di albero le cui radici e steli sono usati in modo medicinale. Con una lunga storia di utilizzo nella medicina popolare brasiliana, si dice spesso che agisca come un afrodisiaco naturale. Muira puama tratta problematiche sessuali sia negli uomini che nelle donne, depressione, disfunzione erettile, dolori articolari, perdita di appetito, disturbi mestruali, sindrome premestruale e mal di stomaco.

Muira puama è anche talvolta usato come adattogeno, una sostanza pensata per aumentare la resistenza del corpo agli effetti negativi dello stress cronico, problemi di memoria legati all’invecchiamento.

Muira puama è altamente raccomandato come afrodisiaco naturale, fa parte della Farmacopea Brasiliana Uno studio condotto da ricercatori ha riferito che muira puama può migliorare la capacità di erezione di oltre il 50% in uomini di mezza età o anziani.

Frigidità femminile

Muira puama è efficace per trattare il basso desiderio sessuale o la frigidità nelle donne. Secondo lo studio condotto nel  1990, presso l’Istituto di Sessuologia di Parigi, in Francia, l’assunzione continuata per un mese ha aumentato del 65 per cento  il desiderio sessuale .

Sindrome premestruale

Muira puama può essere usato per trattare la sindrome premestruale con sbalzi d’umore, crampi mestruali e debolezza .

Esaurimento nervoso e depressione

Tale rimedio cura l’esaurimento nervoso ed i sintomi ad esso connessi, quali: mal di testa, affaticamento, mancanza di motivazione, inadeguatezza, depressione, infonde buon umore.

Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è uno dei sintomi della malattia autoimmune caratterizzata da dolore articolare. L’assunzione regolare di muira puama riduce  la causa del dolore.

Mal di stomaco

Muira puama può essere usato per trattare nausea, vomito e  mal di stomaco.

Prevenzione  dell’Alzheimer

Muira puama migliora la quantità di acetilcolina nel cervello un importante neurotrasmettitore del cervello,  aiuta a mantenere una sana funzione cerebrale  e a prevenire il morbo di .

Prevenzione del cancro

I benefici per la salute di Muira puama contengono lignani, una sostanza che non solo può migliorare il desiderio sessuale, ma anche prevenire alcuni tipi di cancro, in particolare agli organi sessuali, prostata, endometrio, ovario e cancro al seno.

Diarrea

La diarrea è un problema comune che si verifica nel tratto di digestione. Le feci acquose nel malato di diarrea sono causate da un problema nell’intestino crasso. Durante il processo di defecazione, l’intestino crasso non riesce ad assorbire l’acqua dalle feci e innesca la diarrea. Molti fattori possono causare diarrea come l’infezione da batteri, cibo piccante e acido, muira puama è un rimedio efficace.

Paralisi

A causa del suo effetto sul sistema nervoso centrale, muira puama è usato per trattare la paralisi anticamente dagli amerindi.

I brasiliani usano muira puama per trattare beriberi, una condizione in cui il corpo non ha abbastanza vitamina B, soprattutto tiamina. Beriberi può causare debolezza muscolare e paralisi.

Influenza

Muira puama previene, cura e allevia l’influenza, in quanto aumenta il sistema immunitario .

Tonico cardiaco

Utile in caso di debolezza cardiaca, di insufficienza cardiaca e malattie cardiache. Può essere fatale se non viene trattato bene, aumenta le prestazioni del cuore, riduce la debolezza muscolare cardiaca.

Calvizie

L’integrazione di muira puama può prevenire la perdita di pelo che si traducono in calvizie.

Stress

L’assunzione di muira puama come integratore è efficace per ridurre lo stress.

Sistema nervoso centrale

Muira puama è usato come tonico neurale da molto tempo. È stato dimostrato che l’estratto della radice e della corteccia di muira puama può migliorare la funzione del sistema nervoso centrale e alleviare alcuni disturbi mentali.

Sonno

L’assunzione di muira puama prima del sonno, ne migliora la qualità e lo rende profondo.

Infiammazioni

Riduce le infiammazioni connesse al  sistema nervoso , ischialgia, un processo patologico che interessa il nervo sciatico e il dolore alla spina dorsale.

Resistenza

Muira puama è commercializzato in Brasile come tonico stimolante per il corpo.

 

A tua disposizione con un percorso naturopatico

 

Un ottimo rimedio è Alato 14 , disponibile qui o in farmacia.

 

DiAlessandra Zarone

Cortisolo e Naturopatia Psicosomatica

Cortisolo e Naturopatia Psicosomatica

E’ un ormone steroideo naturale che svolge un ruolo chiave nella risposta allo stress del corpo.E’ spesso chiamato “l’ormone dello stress” per il suo ruolo più noto. È secreto dalle ghiandole surrenali e coinvolto nella regolazione delle seguenti funzioni e altro ancora:

Regolazione della pressione sanguigna

Metabolismo del glucosio

Funzione immunitaria

Risposta infiammatoria

Rilascio di insulina

Le ghiandole surrenali rilasciano cortisolo in risposta allo stress o alla paura. Quando si trova di fronte a qualche tipo di minaccia nel vostro ambiente, il corpo passa attraverso una serie di Quando si confronta con un qualche tipo di minaccia nel vostro ambiente, il vostro corpo passa attraverso una serie di reazioni quasi istantanee che servono ad affrontare il problema o a fuggire . Una struttura cerebrale chiamata amigdala avvisa l’ipotalamo, che poi segnala una serie di risposte tra cui il rilascio di ormoni come adrenalina e cortisolo. Il cortisolo è importante per il corpo a funzionare normalmente, ma troppo cortisolo può essere un male per la salute.

Pexels, download e utilizzo gratuito.

Quando i livelli di cortisolo sono troppo alti, si potrebbero sperimentare una serie di sintomi indesiderati. Livelli più alti e  prolungati di cortisolo nel sangue, si verificano in caso di stress cronico, hanno come conseguenza:

  • Squilibri di zucchero nel sangue (iperglicemia )
  • Diminuzione della densità ossea
  • Assottigliamento del tessuto muscolare
  • Pressione  alta
  • Prestazioni cognitive compromesse
  • Aumento del grasso addominale
  • Abbassamento del sistema immunitario
  • Stato infiammatorio generalizzato
  • Ridotta  cicatrizzazione
  • Diminuita  funzione tiroidea

La secrezione di cortisolo varia tra gli individui. Gli studi hanno anche dimostrato che le persone che se secernono  livelli più elevati di cortisolo in risposta allo stress tendono a mangiare di più.
Le persone depresse possono  avere livelli elevati di cortisolo nel sangue.

Lo stress cronico

Lo stress cronico porta ad avere un  livello  elevato di cortisolo, cio’ può esaurire la vitamina B6, di conseguenza anemia,  scarsa funzione cognitiva, depressione, neuropatia, problemi visivi e occhi secchi. Gli studi clinici sulle donne in stato di stress, con conseguente produzione elevata di cortisolo, hanno dimostrato che la distribuzione centrale del grasso è correlata a una maggiore vulnerabilità psicologica allo stress, ciò mostra  un legame tra stress psicologico e rischio di malattia.

Soppressione del sistema immunitario

La funzione del cortisolo è  ridurre l’infiammazione nel corpo,  ma nel corso del tempo, questi sforzi per ridurre l’infiammazione sopprimono anche il sistema immunitario. L’infiammazione cronica, causata da una cattiva alimentazione e lo stress, aiuta a mantenere alti i livelli di cortisolo, causando il caos sul sistema immunitario. Un sistema immunitario incontrollato che risponde a un’infiammazione senza sosta può portare a una miriade di problemi: influenza, un aumento del rischio di cancro, allergie alimentari,  problemi gastrointestinali, in quanto  un intestino sano dipende da un sistema immunitario sano e un aumento di malattie autoimmuni.

 

Problemi gastrointestinali

Il cortisolo attiva il sistema nervoso simpatico, causando tutte le risposte fisiologiche descritte in precedenza. Di norma, il sistema nervoso parasimpatico deve quindi essere soppresso, poiché i due sistemi non possono funzionare contemporaneamente. Il sistema nervoso parasimpatico viene stimolato durante attività tranquille come mangiare,  azione in cui sono coinvolti enzimi e ormoni che controllano la digestione e l’assorbimento. Quando una persona stressata si nutre, la digestione e l’assorbimento sono compromessi, si sviluppa l’indigestione e il rivestimento delle mucose diventa irritato e infiammato. DI conseguenza ci saranno  ulcere,  sindrome dell’intestino irritabile e colite .

Malattie cardiovascolari

Il cortisolo restringe i vasi sanguigni e aumenta la pressione sanguigna per ossigenare il sangue. Nel corso del tempo, tale costrizione arteriosa e ipertensione arteriosa possono portare a danni cardiaci.

Problemi di fertilità

Il cortisolo elevato può creare disfunzione erettile, interruzione della normale ovulazione e cicli mestruali. Inoltre, gli ormoni sessuali androgeni sono prodotti nelle stesse ghiandole del cortisolo e dell’epinefrina, quindi l’eccesso di produzione di cortisolo può ostacolare la produzione ottimale di questi ormoni sessuali.

Altri problemi

Lo stress a lungo termine e  il cortisolo elevato possono essere collegati a insonnia, sindrome da stanchezza cronica, disturbi della tiroide, demenza, depressione e altre condizioni.

Medicina Tradizionale Cinese

Lo stress fa ristagnare il qi del fegato. Il ristagno cronico del qi del fegato può esaurire il sangue del fegato e lo yin. Il sangue di fegato e la  carenza di yin creano secchezza oculare, visione sfocata, poca flessibilità degli arti, intorpidimento o spasmi nelle estremità. Segni e sintomi di carenza di sangue  includono carnagione pallida.

Nelle persone con livelli normali, il cortisolo dovrebbe raggiungere il picco intorno alle 8 del mattino, diminuire gradualmente ed essere più basso intorno alla mezzanotte e alle 4 del mattino. Nelle persone con sindrome di Cushing o con stanchezza cronica, i livelli di cortisolo possono essere più bassi al mattino e più alti di notte.

Pexels, download e utilizzo gratuito.

 

La visione ayurvedica

Lo stress disequilibra i doshas,  sostanze vitali, che governano la mente,e, di conseguenza,  producono più fluido.

Pitta (il subdosha Sadhaka Pitta) inizia a bruciare più caldo, mentre Vata crea un effetto di essiccazione.  Di conseguenza,  Kapha  genera fluidi extra per contrastare questo effetto e proteggere il cervello. Sotto sforzo, il fluido creato da Kapha aumenta e inizia a domare il fuoco  della mente (Medhya Agni) che sostiene Dhi, Dhriti e Smriti. Lo stress può  smorzare questo fuoco mentale (Agni) e quando questo accade, si creano tossine ( Ama ) . Ama si accumula nel cervello, si mescola con i fluidi creati da Kapha e crea un tipo dannoso di cortisolo, l’indicatore dello stress. Il cortisolo in sé non è male. È stato creato dal corpo per proteggere il cervello, ma quando Kapha è in disequilibrio e c’è Ama, il cortisolo fa più male che bene. Ayurveda utilizza rimedi naturali che abbassano il livello di cortisolo e migliorano il fuoco digestivo del cervello.

Un ottimo rimedio è Alato 12 , indicato per:

  • Ipocorticosurrenalismo
  • astenie psicosiche
    debilitazione organica
  • esaurimenti psicosici
    dovuti a eccesso di stress
  • stati di malattia conseguenti a condizioni di esaurimento

Acquistalo   qui o in farmacia.

 

Vuoi sapere quali sono gli alimenti potenzianti, le erbe antistress e immunostimolanti, le essenze floreali antistress e dinamizzanti indicati alla tua persona?

Prenota una  Consulenza singola anche tramite videochiamata Whatsapp.

A tua disposizione con:

Tecniche di gestione dello stress aiutano ad abbassare il livello di cortisolo.

 

 

 

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi