Archivio dei tag antinfiammatorio

DiAlessandra Zarone

Rimedi naturali per le infiammazioni

Rimedi naturali per le infiammazioni

La Sinusite, nota come Panis in Ayurveda è generalmente causata da infezioni batteriche o spesso virus o infezioni da funghi possono anche portare alla sinusite. In questa condizione i seni (cavità piene d’aria situate su entrambi i lati del naso) sono bloccati con muco e si infiammano.

La sinusite è una condizione che causa infiammazione o gonfiore nei seni. I seni fanno parte dell’anatomia umana e si riempiono d’aria, ma quando i seni si bloccano e si riempiono di liquidi, batteri, virus e funghi possono crescere e causare un’infezione.

La sinusite Può causare mal di testa o pressione agli occhi, nel naso o nell’area delle guance. Una persona può anche avere tosse, febbre,starnuti,  alito cattivo e congestione nasale con spesse secrezioni. Alcune condizioni di salute come raffreddore comune, rinite allergica, polipi nasali o un setto deviato possono causare il gonfiore dei seni con conseguente infezione.

Le persone con un basso sistema immunitario sono spesso affette da infezioni batteriche o fungine dei seni.

La sinusite può manifestarsi a causa di molteplici fattori come allergie, infezioni, irritazione chimica dei seni. Inoltre, il consumo di cibi oleosi, piccanti, secchi, troppo caldi o troppo freddi, causano la  compromissione di tre dosha (Vata, Pitta, Kapha) con conseguente blocco, gonfiore o irritazione del tessuto dei seni.

Tipi di sinusite (Pinas)

 

  • Sinusite acuta
  • Sinusite subacuto
  • Sinusite cronica
  • Sinusite infettiva
  • Sinusite non infettiva

Otite

In Ayurveda l’orecchio è considerato una sede importante di Vata (Aria). Quando Vata aumenta, come nella stagione di transizione dell’autunno, in cui  si verificano molte variazioni del clima e delle abitudini (ritorno a scuola o al lavoro), si ha dolore all’orecchio. Quando Vata si associa a Kapha (Acqua), si verificherà un blocco del condotto uditivo e dell’orecchio medio con la comparsa di suoni o perdita dell’udito. Se si associa a Pitta (Fuoco) ci sarà ancora più secrezione dell’orecchio e formazione di pus.

Pertanto Ayurveda raccomanda la prevenzione proteggendo le orecchie dal freddo, dall’acqua e oliando il condotto uditivo con oli ayurvedici .

Un’infezione virale nell’orecchio medio può causare blocco e gonfiore. Questo può anche portare alla produzione di alcuni fluidi batterici simili al pus che possono causare dolore e altri problemi legati all’udito. Il problema è più comune nei bambini che negli adulti. A parte questo, la stagione invernale, caratterizzata  da tosse e raffreddore possono mettere a un rischio più elevato di infezione dell’orecchio medio. Entrare in contatto con qualcuno con infezioni respiratorie è ancora motivo di ciò che causa l’otite media.

 

 

Segni e sintomi dell’otite media

 

  • Dolore all’orecchio
  • Difficoltà a dormire
  • Ipoacusia
  • Scarico fluido dall’orecchio
  • Mal di testa
  • Tosse e raffreddore
  • Febbre
  • Perdita di appetito

Emorroidi

 

Le emorroidi sono essenzialmente vene varicose del retto e dell’ano. Le persone tra i 45 e i 60 anni hanno dimostrato di avere maggiori probabilità di svilupparle, anche se possono verificarsi molto prima .

Le emorroidi interne non sono tipicamente visibili e si manifestano sopra l’orifizio anale all’interno del canale rettale

Le emorroidi esterne sono visibili e sono spesso di colore da rossastro a viola, causano una sensazione di pienezza, dolore acuto, sensazione di spilli e prurito.

Le emorroidi sono comunemente causate da un disturbo o da una maggiore pressione all’ano a causa dei seguenti fattori:

 

  • Problemi digestivi
  • Stitichezza
  • Parto
  • vita sedentaria
  • Sollevamento di pesi pesanti
  • Predisposizione ereditaria
  • Fattori dietetici
  • Obesità

 

Sono a tua disposizione per le tematiche trattate, con un Percorso di Naturopatia

 

Olio di nocciolo di albicocca

 

Il nocciolo di albicocca è il seme secco e maturo di Prunus armeniaca L. e Prunus armeniaca L. var. [ . Il principale ingrediente  è l’amigdalina (D-mandelonitrile-b-Dgentiobioside) che ha proprietà antitosse e antiasmatiche.

Recentemente, è stato riferito che l’amigdalina può uccidere selettivamente le cellule tumorali nel sito tumorale senza tossicità sistemica.

L’albicocca è uno dei frutti più importanti prodotti nei paesi temperati. Consumato sia come fresco che essiccato, rappresenta un ingrediente importante della dieta. Contiene polifenoli, carotenoidi con noti effetti biologici, tra cui la protezione del fegato e del cuore, in quanto antiossidante e antinfiammatorio, e microelementi, come Zn, Ca, Cu, Fe, Mg, Na, Mn, P e K.

L’amigdalina è un glicosside cianogenico che è descritto come un agente anticancro presente in natura.

L’amigdalina (vitamina B-17) è vitamina presente naturalmente nei semi dei frutti della famiglia Prunus Rosacea tra cui albicocca, mandorla amara, ciliegia e pesca.

L’amigdalina è un agente anti-cancro che può essere utilizzato per il trattamento del carcinoma epatocellulare. Il potere curativo dell’amigdalina  aumenta  significativamente con l’aggiunta di zinco.

Il cancro al pancreas è la quarta causa comune di morte per cancro. I semi di albicocca amara possiedono una serie di proprietà farmacologiche tra cui l’attività antitumorale e l’amigdalina dai semi di albicocca amara può indurre apoptosi. In uno studio, sono stati analizzati gli effetti cito/genotossici dell’estratto etanolanico di albicocca amara e dell’amigdalina sul cancro al pancreas umano .

L’effetto antitumorale dell’ amigdalina è efficace anche nel cancro al seno, della cervice, colon, leucemia e tumore della vescica. Tale estratto ha un effetto anti-proliferativ . Questi risultati contribuiscono allo sviluppo di terapie dietetiche anti-cancro.

Il National Cancer Registry of South Africa ha registrato che il cancro del colon-retto è uno dei primi dieci tumori più comuni sia negli uomini che nelle donne. Circa 1 persona su 17 , di età superiore ai 50 anni, sviluppa il cancro al colon nel corso della vita. Il cancro al colon dipende dalla nutrizione, il consumo di alcol rappresenta il maggior fattore di rischio, seguito da una dieta ricca di grassi, scarsa assunzione di fibre alimentari, obesità, fumo e mancanza di esercizio fisico . L’assunzione giornaliera può rendere questi noccioli un agente chemiopreventivo vitale.

L’ olio di nocciolo di albicocca migliora l’immunosoppressione associata alla ciclofosfamide .

Gli effetti dell’olio alimentare di nocciolo di albicocca (AKO), che contiene alti livelli di acidi oleici e linoleici e livelli inferiori di α-tocoferolo, gli studi hanno evidenziato una riduzione dello stress ossidativo e l’inibizione della degenerazione degli organi . Le attività dei metaboliti intermedi dell’acido oleico e linoleico.

Un ottimo prodotto è Alato 23, disponibile qui o in farmacia.

DiAlessandra Zarone

Un antiossidante dalle molteplici virtù

Un antiossidante dalle molteplici virtù

 

La Spirulina è stata descritta in letteratura sin dal XVI secolo. Gli esploratori spagnoli osservarono gli Aztechi raccogliere un fango blu che probabilmente era costituito da spirulina. Il fango, che veniva essiccato per formare trucioli o pagnotte aromatizzate, fu ottenuto dal lago Texcoco vicino a Città del Messico. La spirulina è stata raccolta in modo simile nel deserto del Sahara da piccoli laghi vicino al lago Ciad, dove era chiamata dihe. Pertanto, 2 culture distanti circa 10.000 km l’una dall’altra, hanno scoperto e utilizzato in modo indipendente le proprietà nutrizionali della spirulina.

 

La Spirulina è un organismo che cresce sia nell’acqua dolce che in quella salata. È un tipo di cianobatteri, ossia una famiglia di microbi unicellulari che vengono spesso indicati come alghe blu-verdi. Proprio come le piante, i cianobatteri possono produrre energia dalla luce solare tramite un processo chiamato fotosintesi. La spirulina era consumata dagli antichi aztechi ma divenne di nuovo popolare quando la NASA propose che potesse essere coltivata nello spazio per essere utilizzata dagli astronauti . Una dose giornaliera standard di spirulina è di 1–3 grammi, ma sono state utilizzate efficacemente dosi fino a 10 grammi al giorno. La spirulina fornisce grassi essenziali (ad esempio, acidi oleici gamma-linolenici), in concomitanza con acidi nucleici a basso contenuto. Ha anche un contenuto eccezionalmente alto di vitamina B12, è una buona fonte di beta-carotene, ferro, calcio e fosforo. Inoltre, la Spirulina ha anche dimostrato di proprietà organolettiche che la rendono un integratore alimentare, privo di  tossicità .

Aterosclerosi e ipertorfia cardiaca

Lo stress ossidativo e l’immunità disfunzionale causano molte malattie nell’uomo, tra cui aterosclerosi, ipertrofia cardiaca, insufficienza cardiaca e ipertensione. Pertanto, le attività antiossidanti, immunomodulatrici e antinfiammatorie di queste micro alghe possono svolgere un ruolo importante nella salute . La spirulina attiva gli enzimi antiossidanti cellulari, inibisce la perossidazione lipidica e il danno al DNA, elimina i radicali liberi e aumenta l’attività della superossido dismutasi e della catalasi. In particolare, sembra esserci un livello di soglia al di sopra del quale la Spirulina diminuirà gradualmente l’attività antiossidante. Studi clinici dimostrano che la Spirulina previene il danno muscolare scheletrico in condizioni di stress ossidativo indotto dall’esercizio fisico e può stimolare la produzione di anticorpi e aumentare o diminuire l’espressione dei geni codificanti le citochine per indurre risposte immunomodulatorie e antinfiammatorie.

Antinfiammatorio

l danno ossidativo può danneggiare il DNA e le cellule. Questo danno può guidare l’infiammazione cronica, che contribuisce al cancro e ad altre malattie La spirulina è una fantastica fonte di antiossidanti, che possono proteggere dai danni ossidativi. Il suo principale componente attivo è chiamato ficocianina.

Questa sostanza antiossidante conferisce alla spirulina anche il suo unico colore blu-verde. La ficocianina può combattere i radicali liberi e inibire la produzione di molecole di segnalazione infiammatoria, fornendo straordinari effetti antiossidanti e antinfiammatori.

Proprietà anticancro

Alcune prove suggeriscono che la spirulina ha proprietà anti-cancro. Uno studio ha esaminato 87 persone provenienti dall’India con lesioni precancerose della bocca – chiamate fibrosi sottomucosa orale . Tra coloro che hanno assunto 1 grammo di spirulina al giorno per un anno, il 45% ha visto scomparire le lesioni, rispetto al solo 7% nel gruppo di controllo . In un altro studio su 40 individui con lesioni alla bocca, 1 grammo di spirulina al giorno ha portato a un miglioramento maggiore dei sintomi d rispetto al farmaco pentossifillina.

Anemia e sistema immunitario

Esistono molte forme diverse di anemia. Il più comune è caratterizzato da una riduzione dell’emoglobina o dei globuli rossi nel sangue. L’anemia è abbastanza comune negli anziani e causa  debolezza e affaticamento.

In uno studio su 40 persone anziane affette da anemia, gli integratori di spirulina hanno aumentato il contenuto di emoglobina dei globuli rossi e migliorato la funzione immunitaria .

 

Rinite allergica e asma

I dati sperimentali hanno suggerito che la C-ficocianina può inibire selettivamente il rilascio di istamina dai mastociti e prevenire l’aumento dell’immunoglobulina E. Un piccolo studio su pazienti con asma  ha dimostrato che l’integrazione con spirulina (1 g / giorno) produce  un miglioramento dei parametri della funzione polmonare.

 

Ipertensione e obesità 

Spirulina maxima o placebo per 12 settimane in 16 pazienti con ipertensione arteriosa sistemica sottoposti a trattamento :

Si sono verificate riduzioni statisticamente significative (p <0,05) della pressione sanguigna sistolica. Gli  effetti trovati nel presente studio concordano con gli effetti antipertensivi e antiossidanti .

Alcuni studi hanno dimostrato gli effetti benefici del consumo di Spirulina maxima (Arthrospira maxima) sui parametri glicemici, lipidici e della pressione sanguigna. Lo scopo di questo studio era di indagare l’effetto della Spirulina maxima sul peso corporeo, sulla pressione sanguigna e sulla funzione endoteliale.

Il consumo di Spirulina maxima è noto per essere associato a una migliore salute cardiovascolare e metabolica. Studi sull’uomo su questo argomento sono stati recentemente descritti in alcuni articoli, tuttavia, le potenziali proprietà cardiovascolari protettive della Spirulina nei pazienti obesi che ricevono un trattamento antipertensivo farmacologico standard devono ancora essere chiarite. Gli effetti cardiovascolari benefici di  Spirulina nell’ipertensione correlata all’obesità sono stati studiati in uno studio in doppio cieco controllato con placebo.

Antiossidante

La Spirulina (Arthrospira) maxima ha una spiccata attività antiossidante in vivo e in vitro, nonché attività antinfiammatoria in alcuni modelli sperimentali, quest’ultima attività probabilmente mediata dall’attività antiossidante di questo cianobatterio. Nel presente studio, l’infiammazione cronica è stata indotta attraverso l’iniezione dell’adiuvante completo (CFA) di Freund in ratti trattati quotidianamente con Spirulina (Arthrospira) maxima per 2 settimane a partire dal giorno 14.

Un ottimo prodotto è Alato 8, acquistabile  qui o  in farmacia

 

Puoi approfondire le tematiche trattate con una Consulenza . Contattami qui

 

DiAlessandra Zarone

Naturopatia Desio :Bacche commestibili curative

Naturopatia Desio: Le bacche commestibili curative:

Corniolo,Corbezzolo, Aronia, Berberis, Olivello spinoso

  • Corniolo

Fra le bacche commestibili e curative, il Corniolo deriva dal latino cornus, affine al greco krános di genere femminile usato al posto dell’equivalente e più antico kráneia. Anche il latino cornus è un vocabolo di genere femminile e significa, oltre a corniolo, anche asta, nonché giavellotto fatto con legno di corniolo, in quanto il legno del cornus è durissimo (come un corno? detto cornu, che però è un vocabolo di genere neutro), adatto per essere lavorato al tornio.
Che il vocabolo cornus sia di genere femminile lo dimostra la nomenclatura di Linneo, che battezzò questa pianta non come Cornus mas oggi in uso, bensì Cornus mascula. Questa nomenclatura del tutto esatta dal punto di vista grammaticale possiamo reperirla in svariate edizioni cronologiche delle opere di Linneo, sia in Systema naturae che in Systema vegetabilium secundum classes, ordines, genera, species.
Ha proprietà astringenti e febbrifughe, antibatteriche, cicatrizzanti, cura i reumatismi,
 per l’azione tonico-astringente dei frutti, si utilizza contro enterite, nella cura delle malattie della pelle. L’azione tonico-astringente rende il frutto un ottimo rimedio per curare dermatiti, dolori articolari e disturbi del metabolismo.

 

Radici, corteccia e germogli venivano impiegati per curare la febbre con azione analoga al legno di china.

Si usa preparare con i frutti marmellate che risulta abbiano potere astringente.

  • Corbezzolo

Corbezzolo o arbutus unedo, arbusto sempreverde di grandi dimensioni e officinale, caratteristico della macchia mediterranea, con foglie lanceolate verde scuro e lucide, fiori pendenti a campanula bianchi o rosa invernali che compaiono sulla pianta insieme a grosse bacche gialle, rosse e arancioni, commestibili. Le api dal nettare di corbezzolo ricavano un ottimo miele. Soffrendo il freddo va posto in posizione riparata.

Ha proprietà antisettiche, antinfiammatorie, è ricco di vitamina E, è un antidiarroico, migliora  la circolazione sanguigna, ha azione antispasmodica delle vie urinarie, disinfiamma il fegato ed ha potere diuretico.

  • Aronia melanocarpa

E’ uno splendido arbusto deciduo di medie dimensioni di origine americana, con foglie ovali appuntite, di colore verde nella bella stagione, rosso ruggine in autunno, piccoli fiori bianchi estivi a cui seguono polpose bacche nerastre commestibili coperte da cera, riunite a grappoli come le ciliegie, dal sapore simile ai mirtilli, con cui si possono fare ottime marmellate.

Queste bacche ornamentali ed edibili permangono sulla pianta per tutto l’inverno e sono molto gradite agli uccellini. Contiene flavonoidi, vitamina K, E, protegge dalla radiazioni, grazie alla presenza di antociani.

  •  Berberis

Berberis thunbergii . E’ un piccolo arbusto molto decorativo a foglie decidue originario del Giappone, color porpora in primavera e autunno se poste in pieno sole, piccoli fiori gialli primaverili e rami molto spinosi. In estate maturano piccole bacche commestibili a forma di oliva color corallo con proprietà diuretiche e antinfettive, con cui si può produrre un aceto. E’ ricco di vitamina C.

 

Contiene isoquinoleinaberberina, con conseguente proprietà antimicrobica su virus, funghi, clamidia.

In Iran e Turchia le bacche vengono consumate nel riso pilaf, mentre in Russia si è soliti preparare una marmellata con le bacche di Berberis.

  • Olivello spinoso

Olivello spinoso, o hippophae rhamnoideso, arbusto deciduo di grandi dimensioni con rami spinosi e foglie grigio-argento, simili a quelle dell’oleandro o dell’ulivo, si può trovare spontaneo in Italia. Produce piccole bacche di colore arancione intenso, se nei paraggi ci sono sia la pianta maschio che femmina, che ricoprono i rami per tutto l’inverno; sono commestibili e officinali con proprietà ricostituenti, lenitive e cicatrizzanti.

  •  Giuggiolo

Il giuggiolo (Ziziphus jujuba Mill.) è una pianta a foglie decidue della famiglia delle Ramnacee, noto anche come dattero cinese,natsume o tsao (cinese semplificato: cinese tradizionale: pinyin: zǎo).

Si ritiene che il giuggiolo sia originario dell’Africa settentrionale e della Siria, e che sia stato successivamente esportato in Cina e in India, dove viene coltivato da oltre 4000 anni. I romani lo importarono per primi in Italia, e la chiamarono ziziphum (dal greco ζίζυφον, zízyphon).

Il brodo di giuggiole è ricco di vitamina C e zuccheri, risulta dolciastro ed estremamente gustoso.

Ha azione  lenitiva ed antinfiammatoria, è utilizzato per la preparazione di decotti espettoranti ed emollienti. I semi contengono composti organici con proprietà sedative.
In cosmesi, il Giuggiolo vine utilizzato nella preparazione di  maschere emollienti ed idratanti per pelli secche.

Se desideri approfondire le tematiche trattate, commenta il mio articolo, rispondo in poche ore, oppure prenota una consulenza naturopatica nel mio studio o via skype.

 

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi