Archivio dei tag indigestione

DiAlessandra Zarone

Il Garofano in Erboristeria e Floriterapia

Il Garofano in Erboristeria e Floriterapia

 

Mitologia:

Il garofano è  ampiamente  diffuso già in epoca rinascimentale. Una leggenda narra  che il garofano nacque da un capriccio di Diana: la dea cacciatrice, che si era innamorata di un pastore ma non poteva unirsi a lui poiché era votata alla verginità gli strappò gli occhi per impedirgli di vedere le altre donne e li gettò sul terreno dove spuntarono due garofani bianchi. Non a caso in francese garofano si dice proprio oeillet, occhiello.

Tradizione e Folklore:

Una leggenda cristiana vuole a sua volta che le lacrime di Maria, piangente alla vista del figlio crocifisso, si trasformassero cadendo al suolo in garofani bianchi. Un’altra racconta che i crociati di Luigi IX vennero decimati nel 1270 da un’epidemia mentre si trovavano a Tunisi: a molti di loro il re portò un liquore a base di garofano che ne alleviò le sofferenze. Il garofano (Dianthus, un genere che comprende 300 specie) ha genericamente simboleggiato Fedeltà Amore vivissimo, Eleganza. Ogni suo colore allude invece a un sentimento amoroso: il rosso vivo all’Amore impetuoso, lo screziato dice: Fidati di me, il rosa simboleggia l’Amore reciproco, il giallo lo Sdegno, il bianco la Fedeltà.

Garofano e utilizzi rinascimentali:

Nel 1500, medici senesi decantarono i loro effetti benefici sull’organismo tanto da asserire che i chiodi di garofano potessero curare stomaco, fegato e cuore.

Il nome deriva dalla forma che i boccioli della pianta di Eugenia caryphyllata assumono una volta essiccati, che ricordano appunto il garofano.

 

Le proprietà medicamentose del Garofano, Dhiantus:

  • Antiossidanti: contrastano l’invecchiamento e il formarsi dei radicali liberi, circa 80 volte di più di una mela.
  • Analgesiche e disinfettanti: viene utilizzato per lenire il mal di denti e disinfettare il cavo orale.
  • Antimicotiche :per combattere micosi delle pelle.Inoltre aiutano a conservare più a lungo il cibo e sono un’alternativa naturale alla canfora e altre sostanze chimiche contro le tarme.
  • Stimolante per la circolazione sanguigna, riduce il mal di testa, è un un potente antiossidante naturale contro l’azione dei radicali liberi.

Infuso di chiodi di garofano:

  • L’infuso di chiodi di garofano viene utilizzato per attenuare la nausea, l‘indigestione ed i disturbi intestinali, mentre l’olio essenziale, oltre a essere un valido antisettico contro i virus e le micosi, svolge un’efficace, azione anestetica.
  • Per un infuso dall’azione antibatterica più efficace aggiungete ai chiodi di garofano, timo, coriandolo, cumino e vaniglia e utilizzatelo per trattare micosi alle mani o ai piedi tramite pediluvi o maniluvi.

Tintura madre di chiodi di garofano:

  •  La tintura madre di Chiodi di Garofano è ottima per il mal di denti.
  • L’infuso di chiodi di garofano viene utilizzato sia per uso interno sia per uso esterno in caso di parassiti intestinali, micosi della pelle e delle membrane mucose.

Come preparare la Tintura Madre di Chiodi di Garofano:

Ingredienti:

20 gr di Chiodi di Garofano
100 ml di alcool 75° (formato da 78,1 ml di alcool 90° + 32,3ml di acqua)
Preparazione:

Il rapporto tra la la spezia e il solvente è di 1: 10.
Preparate la soluzione alcolica unendo l’alcool all’acqua, in modo che la gradazione scenda a 75°,come spiegato sopra.
In un recipiente ermetico mettete i chiodi di Garofano e ricopriteli con la soluzione idro-alcolica.Capovolgete il recipiente una volta al giorno per mescolare la soluzione. Lasciatela macerare per 10-15 giorni.
Infine con un colino setacciate la soluzione e conservatela in un recipiente di vetro preferibilmente scuro o comunque lontano dalla luce e fonti di calore.

Essenza floreale di Garofano:

L’essenza floreale di Garofano, libera dalle energie esterne parassitanti, creando uno scudo di protezione sull’aura e chiudendo i buchi eterici.
forza negli stati di debolezza, anche dopo lunga malattia, rinvigorisce cuore, fegato e stomaco.

Se vuoi approfondire questa tematica, commenta il mio articolo, se invece  necessiti di una consulenza naturopatica, clicca il link.