Archivio dei tag memoria

DiAlessandra Zarone

Riequilibrio psicofisico con rimedi naturali

Brahmi (Bacopa monniera Linn.) è un’erba utilizzata nella medicina ayurvedica nel trattamento di una serie di disturbi, in particolare quelli che coinvolgono ansia, intelletto e scarsa memoria. Bacopa monnieri (Linn.) Wettst., una pianta medicinale ampiamente documentata, per le sue proprietà nootropiche( Nootropo – Wikipedia).

Gli studi dimostrano che Bacopa può migliorare la memoria, ridurre lo stress e l’ansia, bilanciare i neurotrasmettitori, proteggere i neuroni, antidepressivo, antiossidante, agente antiulcerogenico e antagonista del calcio.

E’ utilizzato per dislessia, l Alzheimer , infiammazione, epilessia, un disturbo cronico del sistema nervoso centrale . L’importanza medicinale di Brahmi, con particolare riferimento alla neuroprotezione nell’epilessia e nell’insonnia è stata ben documentata nella letteratura tradizionale indiana come Charak Samhita e Susrutha Samhita.

Bacopa è stato usato per secoli come antinfiammatorio, analgesico, antipiretico e antiepilettico. Più recentemente, studi preclinici hanno riportato effetti di miglioramento cognitivo con vari estratti di Bacopa monnieri. Le saponine triterpenoidi e i loro bacosidi sono responsabili del miglioramento della trasmissione dell’impulso nervoso.

Bacopa monnieri contiene potenti composti che possono avere effetti antiossidanti. I bacosidi, i principali composti attivi in Bacopa monnieri, neutralizzano i radicali liberi e impediscono alle molecole di grasso di reagire con i radicali liberi .

Quando le molecole di grasso reagiscono con i radicali liberi, subiscono un processo chiamato perossidazione lipidica. La perossidazione lipidica è legata a diverse condizioni, come l’Alzheimer, il Parkinson e altri disturbi neurodegenerativi . Diversi studi indicano che Bacopa può aiutare a preservare la memoria e migliorare la funzione cognitiva.

In uno studio del 2016 su 60 studenti universitari, i ricercatori hanno scoperto che sei settimane di trattamento due volte al giorno con Bacopa (a una dose di 300 mg al giorno) hanno portato a miglioramenti nei test relativi alla funzione cognitiva.

Ansia

Gli studi suggeriscono che Bacopa può aiutare ad alterare l’attività di alcuni enzimi coinvolti nella risposta allo stress, consentendo al cervello di far fronte allo stress.

Un piccolo studio, pubblicato su Phytotherapy Research nel 2014, ha valutato gli effetti di un estratto di Bacopa in partecipanti sani impegnati in più compiti. I ricercatori hanno trovato effetti cognitivi positivi, alcuni effetti positivi dell’umore e una riduzione dei livelli di cortisolo in coloro che assumono Bacopa. L’erba può influenzare i livelli di neurotrasmettitori come serotonina, dopamina e GABA.

Storicamente, l’uso medicinale del tè verde risale alla Cina 4700 anni fa e bere tè continua ad essere considerato tradizionalmente in Asia come una pratica sanitaria generale.

Le foglie di Camellia sinensis contengono elevate quantità di Teanina-L, un amminoacido non essenziale. Queste sono le stesse foglie usate per preparare il tè verde. Teanina -L  fu scoperta nel 1949 da scienziati giapponesi che stavano estraendo vari composti dalle foglie di tè.

Le persone hanno consumato tè verde per centinaia di anni in Giappone a causa dei suoi molteplici benefici per la salute. Oggi, la scienza ha verificato molte delle affermazioni riguardanti questi benefici .

La Teanina  è una sostanza psicoattiva in grado di attraversare la barriera ematico-encefalica entro 30 minuti dall’ingestione orale. La sua natura ad azione rapida gli consente di influenzare direttamente il cervello, migliorando la funzione cognitiva, in questo modo, fornisce rapidamente una sensazione di relax e calma in tutto il corpo.

Gli scienziati sanno che gli integratori di Teanina -L fanno diverse cose. Il suo meccanismo d’azione prevede l’innalzamento dei livelli di acido gamma-amminobutirrico (GABA), serotonina e dopamina. Tutti e tre i composti sono neurotrasmettitori responsabili della regolazione di molte funzioni cognitive. Queste funzioni includono umore, energia e sensazioni di vigilanza. GABA abbassa i segnali di stress nel cervello, aiutando a sentirsi più rilassati, molto indicato per  le persone che soffrono di ansia o insonnia. Gli aumenti di serotonina e dopamina contribuiscono a un umore e un senso di benessere complessivamente migliori.

Ci sono tecnicamente due forme di Teanina nelle foglie: Teanina-D e Teanina -L . La variazione “L” è più dominante al 98%.Teanina -L costituisce l’1-2% del peso secco totale del tè. Per ogni porzione di tè verde da 200 ml, c’è 25-60 mg di Teanina -L . Puoi scegliere di prendere un integratore di Teanina -L   o ottenerlo bevendo più tè verde. Il tè nero contiene anche Teanina-L , ma il tè verde ne ha di più. Sebbene tutto il tè contenga antiossidanti benefici, i tè verdi e bianchi di alta qualità li hanno in concentrazioni maggiori rispetto al tè nero. Oggi, gli scienziati credono che i principali principi attivi del tè verde includano i polifenoli, in particolare le catechine e l’amminoacido, la teanina.

La Teanina è un amminoacido non proteico che si trova naturalmente nella pianta del tè (Camellia sinensis) e contribuisce al suo gusto gradevole. La Teanina è efficace nel rilassamento, migliora la concentrazione e le capacità di apprendimento. Agisce sul SNC grazie al suo ruolo anti-stress e neuroprotettivo nelle demenze senili, in particolare l’ Alzheimer.

La Teanina può influenzare i livelli di alcune sostanze chimiche nel cervello, serotonina e dopamina, che influenzano l’umore, il sonno, e cortisolo, che aiuta il corpo ad affrontare lo stress.

Agisce sul cervello alterando i livelli di GABA, serotonina e dopamina, aumenta l’attività delle onde alfa-cerebrali, fattore che indica uno stato rilassato.

La teanina :

  • Previene la compromissione della memoria indotta da ripetuta ischemia cerebrale.
  • Protegge il morbo di Parkinson
  • Allevia i sintomi di ansia nei pazienti con schizofrenia e disturbo schizoaffettivo.
  • Bere tè verde contribuisce a combattere i tipi diversi di tumori che interessano  stomaco, esofago, ovaie, colon, seno, fegato e prostata .
  • Previene le lesioni al fegato, migliorando la capacità antiossidante dell’epatocita e induce l’attivazione dello stato antiossidante cellulare.
  • Ha un effetto protettivo sulla lesione cerebrale da riperfusione
  • Riduce i livelli di colesterolo in entrambi gli esseri umani
  • Ha proprietà antinfiammatorie

Sistema Immunitario

Le prove suggeriscono che il tè può aiutare a rafforzare la nostra capacità di combattere le malattie, perché uno dei metaboliti dia Teanina -L , l’ammina etile (antigene non peptidico) attiva un elemento del sistema immunitario chiamato cellula T gamma-delta.

Malattie cardiovascolari

Il consumo regolare di tè verde o nero riduce significativamente il rischio di malattie cardiovascolari, incluso l’ictus ischemico. La somministrazione di Teanina -L  ha mostrato una notevole riduzione della pressione sanguigna.

Migliore concentrazione mentale

Sonno e rilassamento

Favorisce il rilassamento senza sonnolenza. A differenza dei sonniferi convenzionali non è un sedativo ma induce una buona qualità del sonno , permette di rilassarsi prima di coricarsi, e a dormire più profondamente.

Aumento delle prestazioni cognitive

Nel 2016, i ricercatori hanno esaminato la ricerca esistente sui benefici della Teanina in quanto ha  effetti neuroprotettivi, che migliorano la funzione cerebrale. Migliora l’attenzione e i tempi di reazione di una persona.

Pressione sanguigna

Aiuta  a ridurre lo stress, una riduzione dello stress e un maggiore rilassamento possono abbassare la frequenza cardiaca. A sua volta, questo può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna.

Riduce lo stress e l’ansia

I benefici di Teanina -L sono più importanti per coloro che cercano di migliorare il loro umore. La gente ha iniziato a usare Teanina -L per ansia e depressione secoli fa. Alla fine, è diventato famoso nel mondo della salute come un potente integratore ansiolitico. Teanina -L a funziona riducendo i segnali prodotti chimicamente responsabili delle emozioni negative. Inoltre, ti aiuta a rilassarti senza sentirti affaticato o stanco. Molti integratori anti-stress hanno il problema di renderti troppo sedato.

Uno studio del 2007 ha esaminato 12 studenti universitari sani che hanno fatto un test di matematica stressante di 20 minuti. Un gruppo aveva assunto 200 mg di  Teanina -L  oralmente prima del e  un altro gruppo non ha preso nulla. Le persone che hanno assunto Teanina -L avevano tutti i biomarcatori associati a uno stress inferiore. Non solo, ma lo stesso gruppo ha sperimentato una riduzione della frequenza cardiaca.

Interazioni:

Può interagire con i seguenti farmaci e integratori:

  • farmaci per il trattamento dell’ipertensione
  • altri integratori che abbassano la pressione sanguigna
  • stimolanti per trattare il disturbo da deficit di attenzione e iperattività
  • integratori contenenti caffeina

Possibili effetti collaterali:

  • Nausea
  • Crampi allo stomaco
  • Gonfiore
  • Diarrea
  • Bocca secca
  • Affaticamento

Sono a tua disposizione con  un Percorso di Naturopatia

 

Un ottimo prodotto è Alato 19, disponibile qui  o in farmacia

DiAlessandra Zarone

Rimedi adattogeni per stress e stanchezza

Rimedi adattogeni per stress e stanchezza

 

Stress acuto e cronico svolge un  ruolo importante nelle alle malattie cardiovascolari. Sebbene generalmente trascurato dai medici, lo squilibrio autonomo (sovraattività simpatica e/o sottoattività parasimpatica) può essere misurato e modificato .

Sebbene lo stress sia inteso solo  come un problema strettamente emotivo e mentale, esso ha anche effetti fisiologici. Uno studio ha scoperto che una sostanza chimica rilasciata quando il corpo è stressato, il Neuropeptide Y, fa sì che le cellule adipose si aprano immagazzinando  il grasso piuttosto che bruciarlo. Uno studio ha scoperto che, specialmente nelle donne, il cortisolo più alto (ormone dello stress) porta all’aumento di peso intorno alla vita, anche in donne snelle.

Un altro studio ha scoperto che lo stress accorcia i telomeri nelle cellule a un ritmo più veloce, portando all’invecchiamento precoce e all’aumento del rischio di malattie .

Lo stress può avere un impatto anche sugli ormoni e sulla fertilità. Quando il cortisolo è alto nel corpo, il progesterone è spesso basso perché il corpo usa il progesterone per produrre cortisolo. Questo è spesso il motivo per cui lo stress e gli elevati livelli di cortisolo sono correlati con i problemi di concepimento e gravidanza.

Reazioni fisiche associate ad alti livelli di stress sono:

  • Perdita di capelli (da stress prolungato)
  • Mal di testa
  • Insonnia
  • Bocca secca
  • Aumento dell’incidenza di malattie cardiache e ictus
  • Maggiore incidenza di allergie
  • Dolore muscolare o contrazioni
  • Problemi ormonali e mestruali
  • Aumento dell’incidenza di eczema e psoriasi
  • Guarigione più lenta da tutte le malattie

  • Stress fisico:

La mancanza di sonno crea anche stress fisico. Una dieta povera, specialmente quella che include anche tutti gli alimenti a cui si è intolleranti o allergici, può creare una reazione allo stress nel tuo corpo, anche se riduci al minimo altri tipi di stress. Per aiutare a ridurre lo stress fisico, migliora la tua alimentazione, dormi a sufficienza ed evita le tossine .

  • Stress emotivo:

Questo può ovviamente avere molte cause, ma spesso può essere affrontato con le terapie olistiche e la meditazione.

  • Stress mentale:

Simile allo stress emotivo, questo tipo di stress è spesso aiutato dalla   meditazione, da una migliore gestione del tempo e organizzazione dei compiti quotidiani, concentrandosi su  cosa alla volta.

Sono a tua disposizione con un Percorso Naturopatico

Sei sotto stress se :

  • Sei stanco al mattino (ma hai un’esplosione di energia la sera o proprio prima di andare a letto)
  • Non stai dormendo bene
  • Hai un aumento di peso nella parte centrale del tuo corpo
  • Desideri zucchero, cibi salati o carboidrati
  • Noti problemi di memoria o concentrazione
  • Ti ammali spesso
  • È difficile costruire massa muscolare o ci vuole molto tempo per riprendersi dopo un allenamento
  • Ti senti stressato, affaticato o irritabile
  • Si verificano ansia o sintomi depressivi
  • Hai problemi di fertilità

 

Cosa causa stress:

  • fare troppo esercizio fisico
  • consumare troppo zucchero e farinacei
  • mancanza di sonno
  • bere troppa caffeina o alcol
  • troppa stimolazione elettronica o tempo sui dispositivi elettronici
  • avere persone “velenose” nella tua vita

Consigli pratici:

  • Segui una dieta sana ed equilibrata piena di frutta, verdura e fibre integrali
  • Fai regolare esercizio fisico
  • Dormi tra le 7 e le 8 ore ogni notte
  • Bevi almeno otto bicchieri d’acqua al giorno
  • Delega compiti stressanti ad altri
  • Evita di bere alcolici
  • Smetti di fumare

Rimedi naturali

Gli Integratori specifici sono ottimi per bilanciare e regolare i livelli di cortisolo, in quanto non puoi evitare tutti gli aspetti stressanti della vita, non puoi  smettere di andare al lavoro ma l’assunzione degli integratori corretti, ti aiuterà a modulare gli ormoni che guidano la risposta allo stress del corpo, come il cortisolo.

 Alcuni integratori che possono aiutare sono:

 

Withania somnifera (L.) Dunal, comunemente nota come Ashwagandha, è un’importante pianta medicinale che è stata utilizzata nella medicina ayurvedica e indigena per più di 3000 anni.

Withania somnifera L. , una pianta medicinale polivalente di famiglia Solanaceae che si trova abbondantemente nelle regioni subtropicali del mondo. I guaritori popolari hanno usato la pianta per trattare diverse malattie come febbre, cancro, asma, diabete, ulcera, epatite, occhi, artrite, problemi cardiaci ed emorroidi. La pianta è famosa per l’attività anti-cancerosa, il trattamento delmal di schiena e il rafforzamento muscolare, che può essere attribuito agli alcaloidi withanolidi. W. somnifera è anche ricco di numerosi metaboliti secondari come steroidi, alcaloidi, flavonoidi, fenolici, saponine e glicosidi. Una vasta gamma di studi preclinici lo identificano come cardioprotettivo, anticancro, antiossidante, antibatterico, antimicotico, antinfiammatorio, epatoprotettivo, antidepressivo e ipoglicemico . Diverse parti della pianta sono state analizzate  in  studi clinici sull’ infertilità maschile, il disturbo ossessivo-compulsivo, l’ansietà, il rafforzamento osseo e muscolare, il diabete.

Secondo Charaka Samhita, Susruta Samhita e altri testi antichi, Ashwagandha è conosciuta come Balya (aumenta la forza), Brusya (potenziatore delle prestazioni sessuali), vajikari , spermatogenico), Kamarupini (miglioramento della libido), Pustida (nutriente).

Studi fitochimici su W. somnifera hanno rivelato la presenza di importanti costituenti chimici come flavonoidi, acidi fenolici, alcaloidi, saponine, tannini e withanolidi. Vari studi clinici mostrano che l’estratto vegetale e i suoi composti bioattivi sono utilizzati nella prevenzione e nel trattamento di molte malattie, come artrite, impotenza, amnesia, ansia, cancro, il trattamento di ansia e altri disturbi del SNC. Si  è dimostrato un rimedio privo di tossicità ed efficace clinicamente per la salute e il benessere umano.

Ashwagandha è un’erba tradizionalmente utilizzata per ridurre lo stress e migliorare il benessere. Sessanta adulti sono stati assegnati casualmente per prendere un placebo o 240 mg di un estratto standardizzato di Ashwagandha  una volta al giorno. Tutti i partecipanti hanno completato la prova senza che siano stati segnalati eventi avversi. Rispetto al placebo, l’integrazione di  Ashwagandha è stata associata ad una riduzione statisticamente significativa dell’HAM-A  e ad una riduzione quasi significativa della DASS-21 . L’assunzione di Ashwagandha è stata anche associata a una maggiore riduzione di cortisolo mattutino  e del DHEA-S  rispetto al placebo. I livelli di testosterone sono aumentati nei maschi (P = .038) ma non nelle femmine ) nel tempo. Questi risultati suggeriscono che Ashwagandha allevia lo stress possono, attraverso il suo effetto moderatore sull’asse ipotalamo-ipofisi-surrenale. Withania somnifera agisce sui disturbi neurocomportamentali indotti dallo stress ossidativo cerebrale ,ripristinando significativamente gli ossidativi alterati e altri marcatori di stress. Withania somnifera Dunal, comunemente noto come ginseng indiano, è stato in uso fin dall’antichità come agente afrodisiaco, per il trattamento dell’impotenza e dell’infertilità.

Schisandra (Schisandra chinensis) è stata usata per secoli come pianta della medicina tradizionale cinese. I frutti di Schisandra chinensis sono stati tradizionalmente utilizzati per migliaia di anni in Corea e Giappone per trattare vari disturbi. La sua attività biologica e l’uso farmacologico sono associati ai lignani: la loro attività è stata studiata in centinaia di studi che hanno confermato effetti adattogeni, stimolazione del sistema nervoso centrale, effetti epatoprotettivi ed azione anticancro. Gli estratti grezzi e i componenti isolati di lignani puri proteggono efficacemente dal danno delle cellule neuronali e migliorano le prestazioni cognitive, questa pianta è indicata per trattare varie malattie neurodegenerative.

L’estratto dei frutti di Schisandra chinensis è stato tradizionalmente usato dalla  medicina orientale per il trattamento di malattie cardiovascolari.

Schisandra chinensis (Turcz.) Baill (S. chinensis) è stato usato per migliaia di anni in Cina e di solito viene applicato nel trattamento di disturbi del tratto urinario e lesioni al fegato. L’estratto di S. chinensis (SCE) ha effetti protettivi sulla tavola su fegato, reni e sistema nervoso. Schisandra chinensis è stata utilizzata per trattare le malattie del fegato in Cina. I risultati hanno dimostrato che SC ha una cospicua efficacia terapeutica sulle lesioni epatiche. Schisandra chinensis è un’erba naturale in grado di trattare gli effetti del morbo di Alzheimer, regolando l’apoptosi neuronale .

 

Se soffri delle problematiche descritte, ti suggerisco Alato 15, disponibile qui o in farmacia.