Archivio dei tag Stomaco

DiAlessandra Zarone

Origano, antisettico naturale

L’origano (Origanum vulgare), antisettico naturale appartiene alla famiglia delle Labiatae e al genere Origanum: ha infatti molte proprietà in comune con essa.

Etimologia

Il suo nome deriva dal greco origanos, composto da óros, montagna, e da gànos, splendore: «splendore di montagna» perché allo stato spontaneo è una pianta che alligna soprattutto nelle zone alte. Fu molto apprezzato fin dall’antichità – come testimoniano DioscorideColumella e Plinio – per le qualità terapeutiche delle sommità
fiorite e delle foglie che contengono timolo, carvacrolo, terpinene, tannini e sostanze amare.

origanum-naturopata como

Proprietà curative

  • antalgico
  • antisettico
  • antispasmodico
  • espettorante
  • parassiticida
  • stomachico
  •  tonico

Origanum_vulgare naturopata lecco

Lo si usa per curare o preservare l’apparato respiratorio e digerente. 

E’ perciò utile contro:

  • infiammazioni repiratorie 
  • riequilibrio delle funzioni digestive

 

Ha  azione stimolante sull’apparato nervoso; ma non manca di altre virtù: si può guarire rapidamente un torcicollo applicando sulla parte un cuscinetto delle sue sommità fiorite, appena colte e riscaldate per brevissimo tempo in padella.

Origanum_vulgare_naturopatia milano

Lo si aggiunge infine alle vivande per ottenere una buona secrezione dei succhi
gastrici e un miglior funzionamento del fegato.

Simbologia

L’origano ha suscitato il simbolo del Conforto.
Una leggenda diffusa fin dal Medioevo narrava che la cicogna, quando soffriva di stomaco per avere mangiato qualche cibo nocivo, si curava con origano.

Floriterapia

Oreganum vulgare bianco, ha un’energia curativa che avvolge e si dirige laddove è
necessario, ripristina  l’equilibrio a seguito di eventi stressanti e situazioni disarmoniche che hanno interrotto bruscamente il naturale flusso dell’energia psico-fisica. Origano individua ciò che necessita armonia, riportando così benessere e salute.

Origanum_vulgare_studio naturopatico donadoni inverigo co

Prenota una Consulto Naturopatico o Floreale per affrontare le tematiche emerse in questo articolo, oppure un Programma Detox  con alimentazione adeguata e rimedi ayurvedici, volto al riequilibrio psico-fisico.

DiAlessandra Zarone

Alloro, rimedio naturale per stomaco e intestino

Alloro, rimedio naturale per stomaco e intestino:

Laurus nobilis, L,  rimedio naturale per stomaco e intestino,deriva dal latino “laurus” al quale venne anteposto il suffisso ‘al’ con il significato di ‘quella’ ad indicare una specifica varietà di lauro con foglie particolarmente piccole.

Alloro_naturopata como

Alloro nell’Antichità:

Il “laurus nobilis” era sacro per i Romani e i Greci, che lo consideravano l’albero del dio Apollo; da sempre è simbolo di gloria. Il lauro è una pianta sempre verde, i cui rametti venivano intrecciati a guisa di corone che venivano poste sulla testa ai capitani militari, così come ai preti e ai sacerdoti, a simboleggiare vittoria, onori e trionfi.

alloro naturopatia milano

Proprietà curative dell’Alloro:

L’alloro ha proprietà stimolanti, antisettiche, digestive e sudorifiche.
È utilizzato sotto forma di infuso per combattere la fatica e l’astenia e per facilitare la digestione. Si dimostra altrettanto efficace nella prevenzione del raffreddore e delle affezioni bronchiali.
Le foglie del lauro (Laurus nobilis), essiccate e adoperate in infuso o in decotto, sono infatti stimolanti e antisettiche, adatti per gonfiore di pancia e stomaco. Proprio grazie all’olio essenziale svolge un’efficace azione antisettica molto utile nelle  Infatti, si tende a considerare l’alloro più un rimedio erboristico che una spezia da cucina, anche se in cottura può dare un eccellente contributo alla digeribilità dei pasti, in particolare dei legumi.

Laurus_nobilis_- naturopatia lecco
Le bacche, raccolte in ottobre o novembre, contengono una materia grassa chiamata “olio d’alloro” impiegata in esterno contro i dolori articolari e i reumatismi.
L’infuso di alloro svolge funzioni espettoranti,  rilassanti e contrasta efficacemente i disturbi dell’apparato respiratorio.
L‘infuso delle foglie giova anche nella debolezza di stomaco e nelle gastralgie. Nella paralisi si danno 8 gocce dell’essenza delle bacche.
Puoi approfondire le tematiche trattate prenotando una consulenza naturopatica o un Programma Detox con miscela floreale in omaggio.

DiAlessandra Zarone

Gastrite e rimedi naturali

Gastrite e rimedi naturali.

 

E’possibile prevenire la gastrite con rimedi naturali ma prima di entrare nell’argomento, mi soffermerò sulle cause:
Diversi fattori possono predisporre al reflusso gastroesofageo: il sovrappeso, l’ernia iatale , il mangiare in fretta o in modo disordinato, i pasti copiosi, gli alimenti pesanti, troppo conditi o ricchi di spezie, il bere alcolici, il caffè, lo stress, l’ansia, ecc.

I sintomi connessi alla gastrite:

I sintomi più comuni della gastrite acuta sono rappresentati da fastidio e dalla necessità di eruttazioni frequenti, crampi o dolore.Spesso, il dolore è localizzato nella parte superiore sinistra dell’addome e in genere viene descritto come una sensazione di bruciore. A volte, il dolore avvertito allo stomaco può irradiarsi anche verso la schiena.
La gastrite cronica  può essere di tipo atrofico, per cui si evidenzia una riduzione dello spessore della parete gastrica, oppure di tipo ipertrofico, in cui certe zone della mucosa risultano ispessite.

Rimedi naturali e alimentazione:

Vi suggerisco di aumentare il consumo di alimenti contenenti vitamina A, B2, acido folico, Zinco, succo fresco di cavolo, adatto in caso di reflusso.

 

Tisane :

Tisana

Tisana

Ingredienti: 40 g. di pianta di meliloto, 35 g. di foglie di passiflora, 25 g. di fiori di Escolzia.
Preparazione: versate un cucchiaio di miscela d’erbe in 250 ml d’acqua; portate a ebollizione per 5 minuti, lasciatela riposare per 25 minuti e filtrate con un colino.
Basta una tazza di questa tisana al mattino per contrastare la sensazione di ansia latente delle giornate invernali, adatto per tipologia Vata; se, invece, il problema è l’insonnia, bevetene una tazza la sera mezz’ora prima di andare a dormire.

Tisana di Alloro:rimedi naturali

Prendete una foglia grande o due piccole se volete più principio attivo, e immergetela, dopo averla ben lavata, in un pentolino di acqua. Accendete il gas e togliete dal fuoco appena vedete le bollicine venire su (non deve bollire, ma se vi scordate e bolle pazienza!). Poi togliete la foglia, mettete in una tazza e bevete. Se non avete la gastrite e volete usare la tisana come digestivo, aggiungete anche dello zucchero, vi aiuterà a fare eruttazioni.
Va benissimo per gonfiore, mal di stomaco, nausea, vomito.

Alcuni esempi di rimedi naturali per la gastrite:

  • Liquirizia,Glycyrrhiza glabra
    Antinfiammatoria, antisecretiva, cicatrizzante, protettiva delle mucose.
  • Olmaria,Spirea ulmaria
    Normalizzante l’acidità gastrica, lenitiva e protettiva delle mucose.
  • Altea, Althaea officinalis
    Lenitiva, emolliente, antinfiammatoria, cicatrizzante.

La visione ayurvedica:

 

La gastrite è un ristagno di Pitta con conseguente accumulo di collera,stress, impazienza. E’altresì causata da di eccesso di Vata, che provoca ansia,dolore e secrezioni acide, da un un eccesso di Kapha che provoca un accumulo di catarro, pesantezza e sentimenti negativi quali l’avidità.

Se desideri avere più informazioni o approfondire questa tematica rispondi all’articolo o contattami in privato.

Per un consulto via skype comodamente da casa tua oppure per un’appuntamento lasciami un messaggio privato, ti risponderò in brevissimo tempo.

 

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi