Noci e Potassio

DiAlessandra Zarone

Noci e Potassio

Il potassio è il terzo elemento più abbondante nel corpo dopo calcio e magnesio. È un elemento assoluto che è necessario al nostro corpo per assicurarsi che alcuni organi funzionino correttamente. Questi organi sono vitali, come reni, cervello, cuore e tessuto muscolare. Il potassio è contenuto in numerosi alimenti, utilizzati dall’uomo anticamente.

Juglans (  Juglandaceae) Noce

Il suo genere comprende 21 specie di alberi decidui, distribuiti dalle regioni mediterranee all’Asia orientale e attraverso l’America settentrionale nelle Ande. L’albero cresce spontaneamente dai Balcani, attraverso l’Asia centrale, fino ad alcune parti della Cina. È stato coltivato migliaia di anni fa, probabilmente nel nord-est della Turchia, nel Caucaso e nel nord dell’Iran. Oggi è coltivato commercialmente in molti paesi. La California è il più grande produttore, ma c’è una notevole produzione in altri paesi, ad esempio Turchia, Cina, Russia, Grecia, Italia, Francia e Romania. La famiglia delle noci deriva il loro nome generico, Juglans, dal latino iovis glans che significa la ghianda di Giove , secondo dopo l’antica credenza che gli dei mangiassero noci.

Juglans regia L juglandaceae , Walnut, Persian Walnut

Juglans regia si trova allo stato selvatico dall’Europa meridionale alla Cina meridionale. Alcune noci vengono coltivate per le loro foglie simili a cenere, spesso molto grandi che in alcune specie ingialliscono in autunno.

Questo albero porta il nome regia, che significa reale, sia per il suo aspetto attraente che per la sua importanza storica come fonte di legname e cibo. Era noto a Teofrasto come karuon, e Plinio – che credeva che fosse entrato in Europa dalla Persia – descrisse per primo l’uso dei gusci per tingere i capelli bianchi in castani. Suggerì che le bucce verdi fossero bollite con piombo, cenere, olio e lombrichi e la miscela applicata alla testa. Sia i gusci di noce verde, che le foglie fresche sono stati usati per secoli come tintura marrone per i capelli, ciò rimase come principale costituente delle tinte fino all’inizio del XX secolo.

Anche se spesso chiamati noci “inglesi”, gli alberi nelle isole britanniche raramente coltivano così come quelli nei climi più caldi. Juglans deriva dal latino Iupiter, “Giove”, e glande, “ghianda”. Nel Regno Unito, i giovani frutti in salamoia nell’aceto erano popolari.

Erba amara e astringente, espettorante e lassativa, lenisce i tessuti irritati e scioglie i calcoli renali, ha proprietà anticancro. I frutti acerbi sono messi in salamoia, conservati sciroppati e trasformati nel liquore francese brou de noix.

Rimedio tonico, astringente, antinfiammatorio, debolmente ipoglicemizzante.

Ad uso interno per costipazione, tosse cronica, asma e calcoli urinari (foglie); diarrea e anemia (corteccia); problemi mestruali e pelle secca e rughe (olio).

Esternamente è utile per eczema, herpes, disturbi cutanei eruttivi, infiammazioni oculari e perdita di capelli. Considerato nella medicina tradizionale cinese come un tonico per l’energia renale debole. Foglie e bucce producono tintura marrone, utilizzata nelle tinte per capelli e nei balsami per capelli scuri. Il legno è usato in mobili, impiallacciature e cannoniere. L’olio è usato nei cosmetici e nelle vernici ed è particolarmente popolare in Francia.

Le foglie sono considerate benefiche per le eruzioni sono cutanee eruttive e utilizzate sia internamente che esternamente. Le foglie sono usate per trattare il prurito del cuoio capelluto e la forfora, nonché i disturbi della pelle.  E ‘impiegata anche omeopaticamente per gli stessi scopi. La frutta matura può essere messa in salamoia. L’olio ricavato dalle noci fornisce un olio da cucina ed è occasionalmente impiegato nelle vernici degli artisti non essiccanti. Il legno è utilizzato nei mobili. Le foglie producono una tintura marrone.

Un tè a base di noci è stato utilizzato in Messico e Perù per stimolare la produzione di latte nelle madri che allattano e in Brasile come tonico nervoso; in Vietnam le noci sono impiegate per curare la dissenteria. Tuttavia, come alimento salutare, le noci forniscono una serie di nutrienti importanti come proteine, grassi, minerali, vitamine e fibre alimentari. Elevate assunzioni di grassi saturi sono state associate a malattie cardiache e alcuni tumori, pertanto, il grasso insaturo di noci è da considerarsi “sano”.

Le noci includono antiossidanti, utili per l’eliminazione dei radicali liberi, come vitamina E, flavonoidi e alcuni oligoelementi come La noce ha dimostrato di essere una fonte adeguata di minerali alimentari, il nocciolo è ricco di potassio (K), magnesio (Mg), fosforo (P) e ferro (Fe), e contiene anche sodio (Na), calcio (Ca), zinco (Zn) e rame (Cu)  . Potassio (K ) è il terzo minerale più abbondante nel corpo umano con funzione elettrolitica, necessario per mantenere cuore, cervello, reni, tessuti muscolari e altri organi importanti del corpo umano in un buono stato. Quindi la noce è un buon alimento anche in termini di minerali essenziali.

I gherigli   contengono acido linoleico e oleico. I residui di nocciolo possono essere impiegati come mangime per animali; il guscio è utilizzato nella produzione di materie plastiche. vitamine A, E , B, ad eccezione della B12, D-3, inoltre, i giovani  frutti contengono vitamina C.

La noce inglese o persiana (Juglans regia L.) è la specie più importante coltivata in tutto il mondo ed è stata consumata per scopi di nutrizione umana fin dall’antichità. Storicamente, tutte le parti della noce persiana come gambo, corteccia, foglie, frutti, noccioli e anche olio di nocciolo sono consumate nelle medicine popolari, per il trattamento di una varietà di disturbi di salute, grazie alla sua attività antimicrobica, antielmintica, antinfiammatoria, astringente, cheratolitica, antisettica, antidiarroica, ipoglicemica, tonica, depurativa, carminativa. Le foglie sono state utilizzate anche in decotti e altri preparati per il trattamento di sinusite, raffreddore e mal di stomaco, faringite e per ridurre la febbre e il dolore reumatico come sedativo. È un rimedio utilizzato anche per l’infiammazione dermica, l’acne, le verruche, l’eccessiva sudorazione delle mani, dei piedi, per il trattamento della scrofola e dell’eczema cronico e sono stati utilizzati anche per lavare ferite e ustioni. Ha inoltre un alto potenziale di attività anti-aterogena (diabete) e una notevole attività osteoblastica.

I gusci verdi di noce sono stati impiegati nella tradizionale medicina erboristica palestinese e araba, per trattare diverse malattie come le malattie della pelle causate da sifilide e funghi, verruche, mal di stomaco, anemia.

La corteccia, i rami e il mallo della noce verde sono stati usati come medicina tradizionale per il trattamento del cancro gastrico, polmonare e epatico per lungo tempo in Cina, Corea e nella regione nord-orientale del Messico. In Tunisia, la corteccia viene utilizzata come miswaks per la pulizia dei denti. In Nepal, la pasta di corteccia viene utilizzata per il trattamento di artrite, mal di denti, malattie della pelle e crescita dei capelli.

Tradizionalmente, i semi di questa pianta medica sono utilizzati per il trattamento dell’insufficienza venosa, dei sintomi emorroidali e hanno anche proprietà antidiarroiche, antidiabetiche e depurative. Si ritiene che la corteccia dello stelo sia alterativa, antielmintica, astringente battericida, depurativa, digestiva, diuretica, stimolante, tonica, lassativa, detergente e insetticida.

Studi clinici

Negli ultimi anni, una varietà di studi è stata fatta sugli estratti di diverse parti di noce e sono stati analizzati gli effetti su una varietà di disturbi. La maggior parte di queste ricerche hanno a che fare con l’effetto ipoglicemico degli estratti di noce l’estratto di foglie di J. regia è in grado di migliorare l’iperglicemia correlata al diabete, ridurre l’emoglobina glicosilata, aumentare il livello di insulina e persino prevenire gli effetti tossici della streptozocina. L’estratto di foglie di J. regia influisce favorevolmente sulle cellule pancreatiche. L’estratto idroalcolico di fiori maschili di noce, è grado di diminuire gli enzimi della glicemia, ha funzione antiproliferativa contro le cellule tumorali della prostata nell’uomo, in contiene agenti antitumorali, gli ellagitannini .Le indagini hanno dimostrato che l’estratto di Juglans potrebbe essere utilizzato favorevolmente per il trattamento della  placca dentale, polmonite nosocomiale, infezioni del tratto . Estratti di corteccia e foglie di Juglans regia hanno attività antibatterica contro i batteri gram-positivi e gram-negativi su Streptococcus mutans, Streptococcus salivarius, Streptococcus sanguinis, Pseudomonas aeruginosa, Escherichia coli, Klebsiella penumoniae, Agrobacterium tumefaciens, Bacillus cereus, Bacillus subtilis, Staphylococcus aureus, Klebsiella spp, Propionibacterium acne, Staphylococcus epidermidis, Mycobacterium tuberculosis, Listeria monocytogenes, Listeria ivanovii, Listeria murrayi e Lactobacillus casei, tubercolosi, Listeria monocytogenes, Listeria ivanovii, Listeria murrayi e Lactobacillus casei.

L’attività antimicrobica degli estratti di noce è attribuita al juglone che ha effetto allelopatico .

Juglans cinerea (Juglandaceae),Butternut , noce bianca

Era un rimedio per i disturbi digestivi. È stato elencato nella Farmacopea degli Stati Uniti (1820-1905).

La corteccia era impiegata dai nativi americani e dai coloni del Nuovo Mondo come rimedio lassativo e tonico. Butternut è stato usato per trattare una varietà di condizioni, tra cui articolazioni reumatiche e artritiche, mal di testa, dissenteria, stitichezza e ferite.

Azioni e usi medicinali

Usato fino ad oggi come lassativo e tonico, Butternut è un prezioso rimedio per la stitichezza cronica.

È particolarmente utile se combinato con un’erba carminativa, come lo zenzero o angelica. Butternut abbassa anche i livelli di colesterolo e promuove la rimozione dei prodotti di scarto da parte del fegato. Ha una reputazione positiva nel trattamento dei vermi intestinali e, essendo antimicrobico e astringente, è stato prescritto come trattamento per la dissenteria.

Noce nera (J. nigra)

È usata allo stesso modo di Butternut. La corteccia del noce (J. regia) è usata come un purgante delicato e viene applicata anche alle afflizioni della pelle. Il dado è usato nella fitoterapia cinese come tonico renale. Le noci di entrambe le varietà sono altamente nutrienti, abbassano i livelli di colesterolo e contengono quantità significative di acido alfa-linolenico.

La maggior parte dei nomi di questo albero, indicano sia la natura oleosa che la forma del frutto. L’olio di noce era una volta usato come condimento aromatizzato in America.

Usi: corteccia della radice interna; frutti maturi, foglie

La corteccia era usata come rimedio domestico per la stitichezza. L’olio del frutto è stato impiegato per rimuovere la tenia. Ora è usato raramente anche nella medicina popolare. La frutta matura può essere usata in salamoia. La linfa produce uno sciroppo simile allo sciroppo d’acero. La corteccia della radice, le foglie e la frutta forniscono una tintura marrone per la lana.

 

Un ottimo rimedio a base di Potassio è Alato 34, disponibile qui ALATO 34 (lafenicesas.it) o in farmacia.

Info sull'autore

Alessandra Zarone administrator

Dott.ssa Alessandra Zarone Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso IULM, Milano. Diploma in Naturopatia Psicosomatica presso Riza, Milano, con una tesi dal titolo: “Dagli antichi erbari alla floriterapia: influsso greco-romano e celtico in Edward Bach, druido e medico di Myddvai”, con votazione 30 e lode. Nel Dicembre 2012 mi sono specializzata in Floriterapia conseguendo un Master in Floriterapia Psicosomatica, condotto dalla Dott.ssa Marilena Zanardi . Ciò che mi piace approfondire è la Floriterapia vibrazionale psicosomatica: "Per me è importante ritornare all'origine della Floriterapia e dell'Erboristeria, studiando approfonditamente gli antichi erbari per riapplicare con la conoscenza di oggi l'esperienza persa nei secoli, ma soprattutto mettendo in pratica il metodo di Bach, tramite solarizzazione dei fiori, nella preparazione delle mie miscele attraverso un metodo dedicato alla persona".

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: