Archivio dei tag linfoma

DiAlessandra Zarone

Trattamento naturale e prevenzione linfomi e leucemia con Ayurveda

Trattamento naturale  e prevenzione per Linfoma e Leucemia

I trattamenti ayurvedici per il Linfoma includono l’uso di erbe naturali. Essi aiutano a ridurre gli effetti collaterali dei trattamenti convenzionali, dei sintomi e a migliorare lo stato immunitario del corpo. In generale, essi aiutano a migliorare la qualità della vita dei pazienti e garantire la sopravvivenza prolungata.
Questi rimedi a base di erbe aiutano nella lotta contro il cancro in modo naturale. Possono essere utilizzati insieme con i farmaci.
Il linfoma è un tumore del sangue che colpisce soprattutto il sistema linfatico del corpo e si sviluppa dai linfociti anomali, in base ai quali si è classificato il fattore Hodgkin o linfoma. Il rischio di linfoma include : invecchiamento, infezioni, uno stato immunitario gravemente compromesso causati dall’esposizione a sostanze tossiche e da una storia familiare difficile. Il Lymphoma ha come risultato un problema alle difese immunitarie, sintomi come noduli linfatici alla milza, febbre, brividi, perdita di peso, stanchezza, sudorazione notturna e prurito.

Il trattamento con erbe ayurvediche per il linfoma è volto a trattare il sistema linfatico per produrre linfociti normali, curare i sintomi, normalizzare lo stato immunitario dell’individuo. Le erbe medicinali ayurvediche che agiscono sul midollo osseo, fegato e milza e sono usate in dosi elevate in modo che il corpo riprenda a produrre linfociti normali: la produzione incontrollata di linfociti anomala è invertita e queste cellule cancerose sono svuotate dal corpo attraverso la circolazione, dal tratto gastrointestinale o attraverso i reni e le vie urinarie.
I prodotti Ayurvedici hanno agenti immunomodulatori a base di erbe e sono utilizzate in dosi elevate al fine di potenziare lo stato immunitario della persona interessata. Il trattamento sintomatico è utile anche per linfonodi ingrossati e altri sintomi come febbre, brividi, sudorazione notturna, e prurito. Questi rimedi aumentano le difese immunitarie, alla riduzione della stanchezza e aiutano l’individuo a mettere su peso.

Prevenzione trattamento e leucemia con ayurveda

 

Alcune misure precauzionali che devono essere adottate al fine di evitare un’ ulteriore diffusione del Linfoma Non Hogkins, sono di seguito indicate:

• Evitare cibi surgelati

• Evitare il consumo di cibi fritti e frutti acidi

• Non mangiare alimenti confezionati

• L’alcol deve essere severamente proibito

• L’acqua di cocco deve essere consumata con regolarità, ogni giorno a stomaco vuoto.
• E’ raccomandata una dieta alcalina. La dieta alcalina contiene principalmente frutti che non sono di natura acida. Per esempio:  mele, pere, papaia, meloni sono ottimi frutti anti-cancro.

• Le noci dovrebbero essere consumate in quantità moderata.

• I datteri dovrebbero essere consumati con moderazione.

• Gli agrumi come arance, limoni non sono raccomandati dall’Ayurveda perchè inficiano Pitta.

• Il peperoncino non va bene

• Curcuma e spezie possono essere consumate in quantità moderata

• Evitare cibi che producono  endotossine nel corpo.

• Evitare pesanti, grassi, cibi appiccicosi come lo yogurt, banana, formaggi, dolci e prodotti lattiero-caseari, prodotti alimentari confezionati, tagliatelle, pasta (confezionati), il cibo pieno di conservanti, cibo in scatola .

• Uva e mango sono consentiti se non vi è stitichezza e non vi è diabete.

• Consumare cibo caldo, e fresco:

Minestra di verdure fresche a foglia verde .

• I succhi di frutta devono essere consumati :un succo di frutta alla volta o in un giorno. Ad esempio, il succo di frutta di mela, meloni ed evitare succhi di frutta acida come limoni, arance.

• Il succo di barbabietola è molto importante. 30-100 ml al giorno è raccomandato per aumentare il sistema immunitario e migliorare l’emocromo.

• Mangiare zucchine zucche, rape, carote, ravanelli.

• Ogni sera : zuppa a base di verdure a foglia verde .

• Le patate vanno bene, ma fritte non sono raccomandate.

• I funghi sono molto ricchi di proteine aumentano l’elemento fuoco nel corpo. Devono essere consumati in caso di malnutrizione calorico-proteica o bassa massa energetica o muscolare.

• Il burro non è consigliato, ma si raccomanda il burro chiarificato (Ghee).

• Una dieta ricca di proteine dovrebbe essere evitata.

• E’ consentito il pollo, in piccole quantità settimanali.

• Vanno bene frumento e mix di cereali , vari tipi di pane senza lievito .

• Il riso deve essere consumato solo due volte a settimana ma mescolato a erbe e spezie.

• Dovrebbe essere evitata la costipazione di stomaco e intestino, attraverso il consumo di minestre di verdure a foglia verde e frutta come papaia, meloni, mele, pere e acqua di cocco .

Tè verde :prevenzione e tratatmento linfoma con ayurveda

E’ un antiossidante, antitumorale, stimola il sistema immunitario, dice l’Università del Maryland che consiglia di prendere dai 250 a 500 mg al giorno di estratto standardizzato di tè verde.

Prezzemolo:

Prezzemolo è stato utilizzato nella medicina tradizionale per trattare i tumori, e il tè è stato utilizzato per il trattamento di tumori. Le radici, foglie e semi sono tutti utilizzati in preparazioni medicinali, tra cui tisane ed estratti. Prezzemolo può fermare la crescita e la diffusione delle cellule tumorali del linfoma, dice il A.P. John dell’Istituto per la Ricerca sul Cancro. Prezzemolo contiene composti che “aiutano a spegnere alcuni enzimi chiamati fattori di crescita epiteliale, che stimolano la crescita e la diffusione del cancro”, spiega l’Istituto.

Liquirizia:

prevenzione e tartatmento linfoma con ayurveda

In alcuni paesi, radice di liquirizia è usato per trattare i tumori. L’ estratto di radice di liquirizia produce effetti steroidi nel corpo, aiutando i pazienti con linfoma ad aumentare di peso, dice A.P. John, dell’ Istituto per la Ricerca sul Cancro. Liquirizia aiuta anche a “inibire la crescita di linfomi e leucemie” .

Fungo Reishi:

I funghi Reishi hanno proprietà anticancro e aumentano il sistema immunitario. L’Università del Maryland consiglia di prendere 150 a 300mg due o tre volte al giorno di estratto standardizzato di fungo Reishi o da 30 a 60 gocce due o tre volte al giorno di tintura madre.

Cardo mariano:

Cardo mariano è utile per una disintossicazione. Le proprietà chimiche del cardo mariano agiscono nel corpo per proteggere le cellule dalle tossine e aumentare il glutatione, una sostanza necessaria per le reazioni di disintossicazione delle cellule del fegato. L’Università del Maryland consiglia di prendere 80 a 160mg due o tre volte al giorno di estratto di semi di cardo mariano.

Se desideri approfondire questa tematica, prenota una Consulenza Preventiva con rimedi naturali e Ayurveda . La prevenzione non si sostituisce al medico ma coadiuva le cure ufficiali.

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi