Archivio mensile Novembre 2018

DiAlessandra Zarone

Accogli la stagione invernale con i rimedi ayurvedici

Accogli la stagione invernale con i rimedi ayurvedici

Il clima invernale è la stagione in cui la natura è pronta a nutrirci. Il livello di digestione è molto alto, si ha più fame di appetito e si digeriscono meglio meglio i pasti con il gelo, quindi si nutre meglio il corpo. Oggi ti  indicherò come accogliere la stagione invernale con i rimedi  ayurvedici.

prevenzione con naturopatia alessandra zarone naturopata

Prevenzione influenza e malanni stagionali con Ayurveda e Medicina Tradizionale Cinese

Devi sapere che l’inverno è il momento per costruire e nutrire il corpo: i capelli, le unghie e la pelle. E ‘anche la stagione per l’assunzione di Rasayanas, ossia  erbe ringiovanenti , perché il fuoco digestivo in questa stagione è al suo apice, facilitando una migliore assimilazione .

In Ayurveda, il Sistema Immunitario ha tre livelli:

  • Ereditario (Sahaj)  : il grado innato di immunità con cui sei nato.
  • Stagionale (Kalaj) :livello fluttuante di immunità dovuto all’ alternarsi delle stagioni, l’età e cicli planetari.
  • Ripristinato (Yuktikrit) : livello di immunità equilibrato e permanente che può essere ripristinato seguendo una dieta ayurvedica e uno stile di vita.

Se un individuo nasce con un innato livello di immunità, ciò non può essere modificato. Ecco perché, nell’Ayurveda, siamo consapevoli di rafforzare il secondo tipo di immunità, che fluttua con le stagioni, l’età e i cicli planetari. Uno dei motivi per cui l’inverno è una stagione eccellente è dato dal fatto che si può rafforzare il sistema immunitario, grazie a un forte fuoco digestivo.

La stagione invernale è la stagione del Kapha  dosha  e si  estende dalle fredde giornate invernali, quando il terreno si ghiaccia, all’inizio della primavera, quando la neve si scioglie, la linfa si solleva e i primi  germogli spuntano nel terreno. Queste condizioni climatiche disturbano le qualità pesanti, dense, umide, appiccicose, stabili, fredde del kapha dosha. Per pacificare kapha durante la prima parte di questa stagione:

  • Cambia la tua dieta.
  • Rivolgiti a cibi più leggeri, asciutti, pungenti e riscaldanti. Non appena sono disponibili, mangia germogli di stagione, bacche, tarassaco e altre verdure primaverili, che naturalmente sostengono questo periodo di purificazione. E importante attenersi a tre pasti al giorno per evitare di esagerare.
  • Muoviti.
  • Fai cose che ti fanno alzare e uscire di casa presto.
  • Alzati prima dell’orario di kapha (dalle 6 alle 10 di mattina), e fai un po ‘di ginnastica, passeggiate o altre attività aerobiche leggere prima delle 10 di mattina. Questo programma ti aiuterà ad evitare  l’aumento di peso stagionale.Impegnati in una attività.

Ogni stagione è collegata a un dosha e l’inverno è quello in cui il dosha Vata è per lo più aggravato. Gli individui con Vata in eccesso di solito sperimentano uno squilibrio più forte durante questa stagione.

consulenze di naturopatia alessandra zarone desio mb

Prevenzione influenza e malanni stagionali con ayurveda e MTC Alessandra Zarone Naturopata Desio

  • Prova a svegliarti non più tardi delle 7:00.
  • Dopo esserti lavato i denti e pulito la lingua, fai 10-12 minuti di saluto al sole,  segui le pratiche di asana yoga.
  • L’oleazione interna è importante e si consiglia due volte al giorno con olio di sesamo, soprattutto su mani e piedi.
  • Fai una doccia calda dopo il massaggio e assumi una bevanda a base di erbe fatta di zenzero, cannella e chiodi di garofano.
  •  Evita cibi freddi e riduci al minimo l’assunzione di cibi crudi; se possibile, le verdure dovrebbero essere cotte a vapore. Cerca di avere sempre verdure di stagione, specialmente quelle con radice.
  •  Evita di bere acqua durante e dopo i pasti, sostituisci con il tè allo zenzero e al limone.
  •  Indossa indumenti caldi e un cappello, poiché il 60% del calore corporeo si perde nella testa.

 

Rimedi casalinghi per raffreddore e influenza

  1.  Prendere 3 foglie di Tulsi (basilico sacro), mescolarle con un pizzico di polvere di curcuma, 2 pizzichi di polvere di pepe nero e un pizzico di curcuma. Masticare lentamente questa miscela e ingoiare il succo.
  2. Aggiungere 1 cucchiaino di cannella in polvere ad un bicchiere d’acqua (in un recipiente con il coperchio chiuso) e portare ad ebollizione. Aggiungere un pizzico di polvere di pepe e 2 cucchiai di miele. Assumere una o due volte al giorno.
  3. Preparare 1 cucchiaino di succo di limone, succo di zenzero e miele. Bere questa mistura 2 volte al giorno, 10 minuti prima di consumare il cibo.

Se vuoi conoscere gli alimenti adatti a te, ulteriori  rimedi fitoterapici per allergie, prevenzione influenza e raffreddore,  riequilibrare il tuo intestino, aumentare l’energia vitale, prenota una Consulenza in Promozione fino al 27 Dicembre, Lunedì o Giovedì dalle 14.00 alle 17.30 previo appuntamento concordato con me   presso Associazione Culturale la Via Del Bambu’ a Desio (MB) . Contattami qui.

 

DiAlessandra Zarone

La prevenzione delle malattie croniche con Ayurveda e Medicina Tradizionale Cinese

La prevenzione delle malattie croniche con Ayurveda e Medicina Tradizionale Cinese

Ogni giorno, centinaia di milioni di persone sono affette da malattie croniche. Questi problemi persistenti possono causare angoscia,  inibire le scelte di vita e, in alcuni casi, causare problemi più gravi .
Fortunatamente, queste condizioni croniche possono essere  prevenute, mitigate o curate con metodi naturali.
La malattia cronica è un un termine generale che descrive la lunghezza di durata dei sintomi della malattia. Una malattia cronica è fondamentalmente qualsiasi malattia che ha un effetto a lungo termine sul corpo. Il nome cronico deriva dalla parola latina ‘ Chronos ‘ che significa tempo. Alcune malattie croniche, o la tendenza a contrarle sono ereditarie, alcune sono ambientali. Le persone possono nascere con una malattia cronica o si ammalano più tardi nella vita con una malattia a lungo termine.
Avere una diagnosi di malattia cronica non significa necessariamente essere per sempre intrappolati in questa malattia. Alcune malattie croniche possono  essere curate. In alcuni casi, i sintomi svaniscono nel tempo, in altri cessano bruscamente. Il metodo migliore per trattare una tale malattia è quello di alleviare efficacemente i sintomi. Le principali malattie croniche sono :

Morbo di Alzheimer, depressione, problemi cardiaci, problemi all’apparato renale, diabete, ischemia, artrite, colesterolo alto, pressione alta.

Prevenzione con Ayurveda

Ayurveda ci insegna che l’uomo ha tre qualità, chiamate dosha, queste o formano le caratteristiche importanti del prakruti, o costituzione. I dosha sono chiamati Vata, Pitta e Kapha, e tutti hanno un impatto specifico sulle funzioni corporee.
Il corpo umano è retto da forze ed energie che popolano l’intero universo e tutti gli esseri viventi compartecipano alla crescita e allo sviluppo dell’universo, formato da spazio, aria, fuoco, acqua e terra.

  • Spazio (associato con espansione
  • Aria (associata a gas, mobilità e mancanza di forma)
  • Fuoco (associato a trasformazione, calore e fuoco)
  • Acqua (associata a liquidità e instabilità)
  • Terra (associata a solidità e stabilità)

Non siamo consapevoli della profonda connessione tra noi e l’ambiente. Sebbene inizialmente siamo tutti  collegati all’interno di noi stessi alle persone che ci circondano, al nostro ambiente e all’universo,  il nostro equilibrio iniziale è spesso interrotto dai nostri stili di vita, dalle scelte alimentari, dalla  mancanza di  movimento fisico quotidiano, dalla professione che svolgiamo e dai rapporti con il mondo esterno : tutti questi fattori apportano equilibrio o squilibrio a livello psico -fisico e spirituale.

  • La salute è determinata da un equilibrio fra queste connessioni.
  • Rimaniamo sani se manteniamo l’equilibrio, interagendo con il nostro ambiente in un modo efficace e sano.
  • Ogni squilibrio provoca una mancanza di armonia e ci rende più suscettibili alle malattie.
  • Gli esseri umani sono responsabili delle loro scelte e azioni. Siamo in grado di raggiungere e mantenere una buona salute se facciamo scelte equilibrate che promuovono l’armonia .
  • Ayurveda riconduce a un equilibrio e previene il peggioramento, la cronicizzazione di disagi e malesseri, attraverso un percorso di disintossicazione, abbinato a suggerimenti per migliorare la qualità della vita, trattamenti con oli medicati a base di erbe, atti a detossificare, ringiovanire, rinforzare, dare energia laddove necessita.

In Ayurveda Samprapti, è il termine con cui definiscono le sei fasi della malattia che si cronicizza. Accumulo e aggravamento si manifestano con sintomi che tendono ad andare inosservati, come feci secche, gas, e una ridotta capacità o lieve costipazione, bruciore, indigestione e digestione pigra .

Alimentazione

  • Il cibo dovrebbe essere assunto in un luogo tranquillo, poiché l’ambiente in cui si mangia in influenza la digestione.
  • Una buona digestione è data da un ambiente calmo, sereno e piacevole.
  • E’ bene mangiare cibo preparato da mani amorevoli in modo amorevole.Il cibo dovrebbe essere assunto  con mente serena.
  • Nel consumare cibo, la mente dovrebbe essere in pace.
  • Se una persona è ansiosa, arrabbiata, disturbata o impaziente, dovrebbe evitare di assumere cibo e meditare .
  • Il cibo dovrebbe essere caldo, perché  è più facilmente digeribile del cibo freddo. L’alimento freddo indebolisce la digestione, è digerito lentamente e produce le tossine.
  • Il cibo deve essere oleoso o umido: gli  alimenti oleosi ed umidi sono più nutrienti degli alimenti asciutti, difficili da digerire ed eliminare. Tuttavia, il cibo troppo oleoso è anche difficile da digerire, in quanto è molto pesante.
  • L’ eccesso di cibo sopprime il fuoco digestivo, aumenta il dosha Kapha e aumenta il muco.
  • E’ consigliato riposare dopo i pasti. Lavorare immediatamente o entrare in contatto con forti emozioni interferisce con la digestione e fa aumentare il muco.

Prevenzione con la Medicina Tradizionale Cinese

Nella Medicina Tradizionale Cinese il cibo ha un ruolo curativo e preventivo sulla salute dell’individuo. L’osservazione del  flusso energetico degli elementi combinati con le loro proprietà Yin e Yang, permette di  individuare e correggere lo squilibrio corporeo alla radice.

  • Yang: è una forza centripeta, genera la contrazione, la densità, la pesantezza, il movimento veloce, l’alta temperatura e l’attività.
  • Yin: è una forza centrifuga, o forza Yin, crea espansione, diffusione, leggerezza, movimento più lento, bassa temperatura, e rappresenta l’energia passiva verso l’interno.

Yin e Yang sono rappresentati come un ciclo di cinque elementi terrestri o fasi:  legno, fuoco, terra, metallo e acqua.

Per la salute in generale, la medicina cinese sottolinea l’importanza di vivere in linea con i cambiamenti stagionali della natura e di nutrirsi con gli alimenti che sono predominanti per ogni stagione, perché  racchiudono in sè l’energia di quella stagione.

  • Il cibo dovrebbe essere una fonte di nutrimento e prevenzione della malattia, non dovrebbe contribuire a creare uno squilibrio interno o esterno.
  • I cinque elementi corrispondono anche a cinque sapori: dolce (terra), salato (acqua), amaro (fuoco), pungente (metallo), e acido (legno). Proprio come i cinque elementi possono aiutare o ostacolarsi l’un l’altro, i cinque sapori hanno bisogno di equilibrio per dare armonia al corpo.
  • In medicina cinese si facilita l’integrazione di tutti gli aspetti della nostra vita: stagione, clima, posizione, il tipo di attività, la condizione individuale e la costituzione.


In medicina cinese si dà importanza al rapporto tra l’uomo e la natura, visto come un insieme interattivo e inscindibile, così come i rapporti tra l’uomo e la società tra gli organi interni del corpo umano. Inoltre, la medicina cinese ritiene che la mente e il corpo siano strettamente collegati, enfatizza la correlazione tra  i fattori fisici e mentali e la  salute/ malattia.
La medicina cinese pone particolare attenzione all’importanza dell’armonia nella salute, la salute fisica di una persona dipende dall’armonia fra le funzioni dei vari organi corporei, dallo stato emotivo, dall’adattamento e dalla conformità ai diversi ambienti, all’equilibrio dinamico tra Yin e Yang. La causa fondamentale della malattia è data vari fattori interni ed esterni che disturbano l’equilibrio dinamico.


Se soffri di disagi cronici e desideri alleviarne i sintomi, o semplicemente, desideri iniziare un Programma Preventivo con alimentazione personalizzata in base alla tua tipologia, fitoterapia personalizzata, floriterapia, contattami.

DiAlessandra Zarone

Ipertiroidismo e riequilibrio naturale con Ayurveda e MTC

Ipertiroidismo e riequilibrio naturale con Ayurveda e MTC

Principalmente l’ipertiroidismo è causato dalla malattia di Graves e dall’iperfunzione dei noduli tiroidei, cio’ provoca la formazione di uno o più noduli o grumi nella ghiandola tiroidea . Rientra nelle malattie autoimmuni della tiroide.

Sintomi:

 

  • Grave perdita di peso
  • Frequenza cardiaca rapida o frequenza cardiaca anormale
  • Nervosismo, ansia, o suscettibilità
  • Tremori delle mani e delle dita
  • Maggiore sensibilità al calore
  • Mestruazioni irregolari
  • Aumento della sudorazione
  • Costipazione intestinale
  • Ghiandola tiroidea allargata
  • Debolezza muscolare
  • Insonnia
  • Aumento dell’appetito
  • Problemi oculari
  • Pelle umida e sottile
  • Prurito
  • Alta pressione arteriosa
  • Perdita di capelli

La visione ayurvedica:
Secondo l’Ayurveda, l’Ipertiroidismo è causato  dai dosha Vata e Pitta viziati. Agni, il fuoco digestivo, è in stato alterato e ciò provoca uno scorretto funzionamento della ghiandola tiroidea. Inoltre, il fuoco gastrico causa fame eccessiva, tremori delle estremità, insonnia, nervosismo e difficoltà di concentrazione.

consulto naturopatico olistico Alessandra Zarone naturopata desio in studio o via skype

La visione della Medicina Tradizionale Cinese:
Dipende da una mancanza di Yin di rene con calore in eccesso, da un deficit di Yin  di cuore/fegato e da uno squilibrio  di Yin, a livello di cuore/rene.

Alimentazione e abitudini:
Ti consiglio di mangiare verdure appartenenti alla famiglia delle Crucifere, come cavolo, senape verde e cavolini di Bruxelles .
I frutti, come le pere e le pesche possono prevenire il peggioramento dell’ipertiroidismo.
L’alcool, la caffeina e la nicotina aggravano l’ipertiroidismo.
E’ possibile arrestare l’avanzamento di questo disturbo, tramite  un’alimentazione  ben bilanciata. E’ bene assumere alimenti ricchi di iodio, integratori proteici e fitoterapici.

consulto naturopatico olistico Alessandra Zarone naturopata desio in studio o via skype

Se ti ritrovi nelle problematiche descritte, contattami per una Consulenza Naturopatica .

 

DiAlessandra Zarone

Insonnia: rimedi naturali con Ayurveda e Medicina Cinese

Insonnia: rimedi naturali con Ayurveda e Medicina Cinese

Ayurveda:

Vata, Pitta e Kapha sono i tre umori che regolano tutte le funzioni fisiche del corpo.
Le tre qualità della mente sono: Animale, Raja e Tama. Tama  garantisce  un sonno sano, Raja è responsabile di un sonno interrotto e dello svegliarsi presto. Nella maggior parte delle persone, i fattori psicologici ,Raja, come ansia, rabbia, invidia, stress, eccetera, aumentano questo aspetto.
In disturbi come l’ipertiroidismo (iperattività della ghiandola tiroidea), artrite reumatoide,  sindrome premestruale e la menopausa, il dosha Vata è in eccesso.

Fattori che portano all’ insonnia:

  1. Cenare tardi e bere caffè .
  2. Guardare la TV o il computer prima di dormire.
  3. Le luci troppo vivide attivano il sistema nervoso e possono causare l’insonnia.
  4. Non vivere in sintonia con le con la natura.
  5. L’insonnia è uno dei principali motivi che causano ansia, depressione, stress.

Consigli :

Evitare di cenare troppo tardi o di coricarsi appena cenato. Consumare pasti leggeri alla sera, evitando pasti grassi speziati o pesanti nelle tre ore prima di andare a dormire. Evitare di mangiare carne la sera (la carne contiene un aminoacido: tirosina, che stimola il cervello. Evitare di bere bevande alcoliche prima di coricarsi, non bere caffè, the’ cioccolata, sostanze che contengono caffeina.
Fare in modo che le ore che precedono il momento di andare a letto siano le più rilassanti possibili, utilizzare tecniche di meditazione, ascoltare musica rilassante o leggere un buon libro, è utile altresì fare yoga, tai chi, un bagno caldo con olio essenziale di melissa, lavanda. Dormire possibilmente in una stanza silenziosa, indossare indumenti comodi, coricarsi e alzarsi più o meno sempre alla stessa ora. Coricarsi solo quando si avverte stanchezza, se ci si sveglia, non rimanere a letto, ma leggere.

Evitare di:

  •  Fare sonnellini pomeridiani
  •  Dormire in stanze o luoghi rumorosi
  • Indossare indumenti stretti
  • Sovra stimolare la mente con pensieri di lavoro, problemi non risolti, bollette da pagare ecc.
  • Evitare di litigare o di fare discussioni accese, non fare sforzi fisici o attività fisica pesante, non guardare spettacoli ad alto contenuto emotivo.
  • Nel pasto serale, includere gli alimenti caldi, umidi che infondono un’energia stabile, connessa alla terra.
  • Evitare di mangiare cibi secchi o crudi e non bere  bevande fredde.

La mancanza di sonno :

  • Influenza negativamente i nostri stati d’animo e le emozioni.
  • Aumenta il rischio di incidenti.
  • Altera la capacità cognitiva
  • Diminuisce la libido.
  • Aumenta l’incidenza della depressione .
  • Accelera l’invecchiamento nella pelle.
  • Può causare aumento di peso e obesità e rende la perdita di peso più difficile.
  • È legata al diabete, alle malattie cardiovascolari e alla mortalità precoce.

I sintomi sui Dosha

I tre dosha causano sintomi individuali nelle persone affette da insonnia:
L’aggravamento di Vata, insieme allo stress mentale, causa difficoltà ad addormentarsi
L’aggravarsi di Pitta porta al risveglio frequente. La persona può addormentarsi rapidamente, ma svegliarsi spesso con palpitazioni, dolori al corpo, e disturbi emotivi come la paura, rabbia e tristezza.
L’esasperazione di Kapha conduce a svegliarsi presto prima dell’alba e a letargia durante il giorno.

Medicina Tradizionale Cinese

La Medicina Tradizionale Cinese considera l’insonnia un sintomo e non una malattia. Scompone l’insonnia in “vera insonnia” e “insonnia transitoria”.

  1. L’insonnia vera è causata principalmente da stanchezza, lavoro eccessivo, sforzo prolungato, alimentazione scorretta, attività sessuale eccessiva, da una costituzione debole che dipende da una malattia cronica una malattia estesa.
  2. L’insonnia transitoria è di solito a causa di cambiamenti esterni o temporanei, dati dal rumore esterno, cambiamenti climatici, caffè e altri stimolanti, eccesso di cibo assunto in tarda notte, situazione emotiva stressante causata da un evento.

Inoltre:

  1. Disturbi del sonno a causa di dolore, prurito, asma o altre problematiche respiratorie non sono considerati vera insonnia. Questi problemi devono essere trattati per consentire una notte di sonno riposante.
  2. Secondo la MTC, l’insonnia è associata all’ agitazione dello Shen (lo spirito/mente). Shen è una forma di Qi. È la forma più leggera, meno sostanziale e meno stabile del Qi. Shen svolge un ruolo nelle funzioni mentali superiori associate all’intelletto e gli aspetti spirituali .

Il Cuore e lo Shen

Il cuore e lo Shen hanno una speciale relazione interdipendente. Il cuore è la residenza dello Shen e durante il sonno il cuore ospita lo Shen. Nella medicina cinese, il sonno è visto come l’ energia Yang in movimento verso l’interno per essere utilizzata impiegata da Yin. L’insonnia quindi, è una disfunzione nello scambio di Yang entrando in Yin.

Frustrazione, rabbia, rancore, tumulti emotivi ed emozioni represse possono portare alla stagnazione del Qi. Il ristagno di Qi causerà un eccesso di circolazione del sangue e ad una scarsa disponibilità di sangue al cuore – il cuore sarà denutrito e meno in grado di ospitare lo Shen. Nel corso del tempo, stagnazione del Qi provoca calore che agita il cuore e lo Shen. Il calore non permette allo Shen di stabilirsi.

Disarmonia di Stomaco

La disarmonia di Stomaco si caratterizza con abitudini alimentari irregolari : mangiare troppo tardi, mangiare con ansia, con preoccupazione o velocemente, causa la stagnazione del cibo. L’umidità e catarro sono causati da una milza debole o il consumo eccessivo di prodotti alimentari creano catarro (ricco, unto, dolce, piccante, e alcol). L’ ostruzione dello stomaco da parte del cibo (cattiva digestione) dà luogo al calore catarro che disturba lo Shen.
I sintomi includono: insonnia con gonfiore, distensione epigastrica e pienezza, reflusso acido, sonno incostante, risvegli frequenti e difficoltà a riaddormentarsi.
Gli individui con questo disturbo possono anche soffrire di vertigini, pesantezza della testa, pienezza/disagio del petto e dello stomaco, eruttazione e catarro copiosa.
La Medicina Cinese allevia il ristagno alimentare, armonizza lo stomaco, elimina il calore, il catarro e calma lo Shen.

consulto naturopatico olistico alessandra zarone naturopata desio

Sintomi tipici di insonnia a causa di ristagno di Qi e calore sono:

Difficoltà ad addormentarsi, svegliarsi ripetutamente intorno alle 2 – 4 del mattino, l’insonnia è aggravata dallo stress.
Altri sintomi associati possono essere: depressione, irritabilità, irrequietezza, malumore, mal di testa, tensione della spalla e del collo, digrignamento dei denti durante la notte, ansia con palpitazioni cardiache.
La Medicina Cinese riequilibra con una corretta alimentazione e rimedi fitoterapici specifici per rilassare il Qi di Fegato e lo Shen di Cuore.

Deficit di Milza e Cuore
Lavoro eccessivo, esaurimento fisico/mentale, preoccupazione, dieta irregolare con troppo freddo, cibo crudo creano i danni alla milza. La milza genera il sangue che nutre il cuore. Se la milza è debole può portare a una riduzione del sangue. Questa condizione può essere causata anche da una gravidanza difficile o da un lavoro difficile o da una malattia prolungata che indebolisce il corpo ed esaurisce l’energia e il sangue. Questo tipo di insonnia è caratterizzata da difficoltà ad addormentarsi e il sonno è disturbato. Una persona carente di sangue in cuore e milza mostrerà anche segni di svogliatezza, perdita di appetito,  carnagione spenta. Il trattamento di Medicina Cinese rafforzerà e nutrirà cuore e milza per promuovere la produzione di sangue e calmare lo Shen.

 Yin di Rene ed eccesso di Yang di Cuore

Lo Yin di Rene può essere impoverito da un lavoro eccessivo, eccessiva attività sessuale, riposo inadeguato. Il fuoco (Yang) del cuore può bruciare incontrollato se non equilibrato dal rene. Con troppo fuoco, lo Yin sarà letteralmente bruciato nel corso del tempo. Quando il sangue e lo Yin sono carenti lo Shen non è adeguatamente ancorato, ciò causa insonnia.
Questo è di solito causato da urti eccessivi o addirittura shock all’interno del grembo materno. Gli individui con questo disequilibrio sono spesso molto timidi,  soffrono di ansia,  preoccupazione e sono spaventati. Non sono in grado di affrontare i cambiamenti della vita e hanno difficoltà a fronteggiare nuove situazioni.
Questo tipo di insonnia è caratterizzata da frequenti risvegli, brutti sogni ricorrenti.
Il trattamento mirerà a rinforzare il Qi per alleviare la paura,  calmare lo Shen e la mente.

L’insonnia cronica

E’ caratterizzata da risveglio per tutta la notte con sensazioni di calore e sudorazioni notturne. Sintomi associati possono essere: irritabilità, vertigini, secchezza della bocca, mani e piedi caldi .
La Medicina Cinese si concentra sulla nutrizione del cuore, fegato e reni in stato Yin, sul riequilibrio di Yang, e sul calmare lo Shen.

Sonno disturbato:

Gli incubi normalmente indicano un disturbo del meridiano della cistifellea. Camminare in un labirinto, rivivere gli aspetti del nostro lavoro o le nostre relazioni in genere sono dovute ad uno squilibrio di una milza/cuore. Le persone con questo problema dicono spesso di non riuscire a spegnere la  mente.

Difficoltà ad addormentarsi:

Questo è di solito legato ad una condizione di eccesso di fegato o e cistifellea.

Svegliarsi facilmente:

Molte persone si addormentano  facilmente, ma  si svegliano più tardi e trovano difficile riaddormentarsi.  in questo caso c’è uno squilibrio di cuore/milza.
Svegliarsi in un momento specifico ogni notte: per esempio, alcune persone si svegliano regolarmente alle tre del mattino. Nella teoria della medicina cinese, l’energia del corpo (chi) circola attraverso i dodici meridiani principali su una 24 ore.
Se una persona si sveglia o ha alcuni sintomi insoliti alla stessa ora ogni giorno, è probabile che ci sia uno squilibrio nel sistema dei meridiani connessi a un determinato organo che è in funzione a quell’ora Ci sono picchi di energia nel meridiano del fegato alle 3:00 del mattino, è per questo che le persone spesso si svegliano a quest’ora. I problemi epatici possono derivare da rabbia inespressa, stress ed innescano un processo energetico di di ristagno del Qi di fegato, e un eccesso di fuoco del fegato.

Se ti ritrovi nelle problematiche descritte, prenota una Consulenza .

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi