Archivio dei tag fegato sano

DiAlessandra Zarone

Ayurveda, salute e detox

Ayurveda, salute e detox

 

Etere, Aria, Fuoco, Acqua e Terra, i cinque elementi fondamentali, si manifestano nel corpo umano come tre principi di base, o stati d’animo, noti come tridosha.

Etere + Aria = Vata :

Dagli elementi di Etere e Aria si manifesta il principio Aria, nella terminologia sanscrita è chiamato vata dosha.

Acqua + Fuoco = Pitta :

Gli elementi di Fuoco e Acqua si manifestano nel corpo come il principio di Fuoco chiamato Pitta

Terra + Acqua = Kapha :

Gli elementi della Terra e dell’Acqua si manifestano come l’umore acquatico del corpo noto, come kapha.

 

Questi tre elementi  vata-pitta-kapha – governano tutte le funzioni biologiche, psicologiche e fisiopatologiche del corpo, della mente e della coscienza. Agiscono come costituenti fondamentali e barriere protettive nelle normali condizioni fisiologiche. Quando invece sono in uno stato di squilibrio, contribuiscono ai processi della malattia.

I tridosha sono responsabili delle preferenze naturali e individuali nel cibo, cioè sapore, temperatura e così via. Governano la creazione, il mantenimento,  la distruzione dei tessuti corporei e l’eliminazione dei prodotti di scarto dal corpo. Sono anche responsabili di fenomeni psicologici, tra cui alcune emozioni come la paura, la rabbia e l’avidità e del più alto grado di emozioni umane come la comprensione, la compassione e l’amore. In questo modo, i tridosha sono il fondamento dell’esistenza psicosomatica dell’uomo.

In sanscrito, la costituzione è chiamata Prakryti, un termine che significa “natura”, “creatività” o “la prima creazione”.

Nel corpo umano, la prima espressione dei cinque elementi fondamentali è la costituzione. La costituzione di base dell’individuo rimane invariata per tutta la vita, così come è determinata geneticamente. La combinazione degli elementi presenti al momento della nascita rimane costante. Tuttavia, la combinazione degli elementi che governano le trasformazioni fisiopatologiche continue nel corpo, viene alterata in risposta ai cambiamenti in atto nell’ambiente.

Nel corso della vita c’è un’interazione incessante tra l’ambiente interno e l’ambiente esterno. L’ambiente include la somma delle forze cosmiche (macrocosmo), mentre le forze interne (microcosmo) sono governate da vata-pitta-kapha. In Ayurveda, un principio fondamentale di cura afferma che  si può stabilire  equilibrio tra le forze interne che agiscono nell’individuo. Ciò si ottiene alterando la dieta e le abitudini di vita, al fine di contrastare i cambiamenti che hanno avuto luogo all’esterno.

Pitta governa la digestione, l’assorbimento, l’assimilazione, la nutrizione, il metabolismo, la temperatura corporea, la colorazione della pelle, lo splendore degli occhi e anche l’intelligenza e la comprensione.

Psicologicamente pitta dà origine a rabbia, odio e gelosia. L’intestino tenue, lo stomaco, le ghiandole sudoripare, il sangue, il grasso, gli occhi e la pelle sono sedi di pitta, che è formato da  Fuoco e Acqua.

L’eccesso di pitta disturba il metabolismo, l’eccesso di kapha aumenta il tasso di anabolismo e l’eccesso di vata crea emaciazione (catabolismo).

Pitta dosha

Le persone pitta hanno molte lentiggini,  la carnagione è  giallastra e rossastra. La pelle è morbida, calda e meno rugosa della pelle vata. I capelli sono sottili, setosi, rossi o marroni e c’è una tendenza all’incanutimento precoce e alla loro perdita. Gli occhi sono grigi, verdi o marroni rame e sottili; i bulbi oculari sono di media grandezza. La congiuntiva  è umida,le unghie sono morbide. La forma del naso è spigolosa e la punta tende ad essere rossastra.

A livello fisico, queste persone hanno un forte metabolismo, una buona digestione e buon  appetito. Gli individui della costituzione pitta ingeriscono abitualmente grandi quantità di cibo e bevande. I tipi pitta hanno una propensione naturale per  sapori dolci, amari e astringenti e amano le bevande fredde. Il loro sonno è di media durata, ma ininterrotto. Producono molta urina e le feci sono giallastre, liquide, morbide e abbondanti. C’è una tendenza verso un’eccessiva sudorazione. La temperatura corporea può essere leggermente alta; mani e piedi tenderanno ad essere caldi. I tipi pitta non tollerano bene la luce solare, il calore o il duro lavoro.

A livello psicologico, le persone pitta hanno una buona comprensione; sono molto intelligenti e acute e tendono ad essere molto bravi nel parlare. Tendono a provare  odio, rabbia e gelosia. Sono persone ambiziose a cui in genere piace dirigere. Le persone pitta apprezzano la prosperità materiale e tendono ad essere ricche. Si rallegrano nell’esporre la loro ricchezza .

Squilibrio e malattia 

Lo squilibrio che causa la malattia può avere origine nella coscienza sotto forma di una certa consapevolezza negativa e può quindi manifestarsi nella mente, dove il seme della malattia può trovarsi nel subconscio più profondo, sotto forma di rabbia, paura o attaccamento. Queste emozioni si manifestano nel corpo attraverso la mente. La paura repressa creerà danni al Vata; rabbia, un eccesso pitta, invidia, avidità e attaccamento aggraveranno kapha. Questi squilibri nel tridosha influenzeranno la resistenza naturale del corpo (il sistema immunitario, agni) e in questo modo, il corpo sarà soggetto alla malattia. Agni è il fuoco biologico che governa il metabolismo. È simile a pitta nella sua funzione e può essere considerato parte integrante del sistema pitta nel corpo, funzionando come agente catalitico nella digestione e nel metabolismo. Pitta contiene energia e calore che aiuta la digestione:  questa energia termica è agni. Pitta e agni sono essenzialmente la stessa cosa con questa sottile differenza: pitta è il contenitore e agni è il contenuto.

Il ruolo fondamentale di pitta nella digestione 

Pitta si manifesta nello stomaco come Fuoco  gastrico, agni. Agni è di natura acida e la sua azione consuma  il cibo e stimola la digestione.

Agni è presente e necessario in ogni tessuto e cellula per mantenere la nutrizione tissutale e per il mantenimento del meccanismo autoimmune. Agni distrugge microrganismi, batteri e tossine estranee nello stomaco e nell’intestino tenue e crasso. In questo modo, agni protegge la flora batterica di questi organi. La longevità dipende da agni. Intelligenza, comprensione e percezione sono anche funzioni dell’Agni. Il colore della pelle è mantenuto da agni e i sistemi enzimatici e metabolici dipendono interamente da agni. Finché agni funziona correttamente, i processi di scomposizione del cibo, l’assorbimento e l’assimilazione nel corpo opereranno armoniosamente.

Quando agni è indebolito a causa di uno squilibrio nei tridosha, il metabolismo è drasticamente influenzato. La resistenza del corpo e del sistema immunitario è indebolita. I componenti del cibo rimangono non digeriti e non assorbiti. Si accumulano nell’intestino crasso diventando una sostanza eterogenea  appiccicosa e con un cattivo odore , chiamata Ama, che si   manifesta quando la funzione di agni è ritardata. Tuttavia, anche un’iperattività di agni è dannosa. Quando agni diventa iperattivo, il processo di digestione, a causa di un’eccessiva combustione, distrugge i normali nutrienti biologici del cibo. Ciò causa emaciazione e questa condizione indebolisce anche il sistema immunitario del corpo.

Squilibrio di pitta 

L’eccesso di pitta può causare un alto tasso di acidità nelle urine. Inoltre, anche le sostanze che stimolano l’orinazione, come tè, caffè e alcol, possono aggravare la pitta. Un aumento di pitta sarà causato da: cibi piccanti, burro di arachidi, frutta acida, pomodori, aglio, banane e papaia. Gli alimenti che inibiscono pitta sono: mango, arance, peri, prugne, germogli, insalata verde, semi di girasole, asparagi e funghi.

Il ruolo  chiave dell’alimentazione 

Se ingerisci costantemente sostanze che hanno caratteristiche opposte a quelle del tuo corpo, queste  prevarranno e causeranno  danni. È il cibo che nutre il corpo, la mente e la coscienza, quindi il modo in cui mangi è importante. Quando sei a tavola, dovresti sederti in posizione verticale ed evitare distrazioni come la conversazione televisiva o la lettura. Concentrati sul gusto del cibo e sii consapevole di ciò  di cui ti nutri. Mastica con amore e compassione e sperimenterai chiaramente i sapori. Il  sapore non è originato dal cibo, ma ha avuto origine dall’esperienza di chi mangia. Se il tuo agni è danneggiato, non ti godrai correttamente il cibo perché il gusto del cibo dipende da agni. Le spezie aiutano ad eccitare agni, oltre a purificare il corpo e arricchire il gusto del cibo.

Primavera e disintossicazione 

La primavera, da marzo a maggio, è la congiunzione tra inverno ed estate. Kapha è aggravato all’inizio della primavera e pitta è nella sua parte finale. All’inizio della primavera, il kapha accumulato durante l’inverno viene liquefatto e lentamente asciugato. Il calore a tarda primavera aumenta il calore pitta nel corpo, aumenta  i disturbi di Pitta come diarrea estiva, occhi arrossati, scottature solari, orticaria, dermatite.

La disintossicazione è importante perché può letteralmente invertire i sintomi della malattia e cambiare le nostre vite. Esistono molti tipi diversi di protocolli di disintossicazione ed è importante trovarne uno che funzioni bene per noi, a seconda della costituzione, seguirai diversi programmi di disintossicazione. Disintossicare significa rimuovere veleni o tossine. Il nostro corpo ha un sistema naturale di gestione dei rifiuti, i rifiuti vengono eliminati attraverso l’urina, il sudore e le feci. Filtriamo l’aria che respiriamo, il cibo e le bevande che consumiamo e tutto ciò che assorbiamo attraverso la nostra pelle. La nostra circolazione sanguigna, il tratto digestivo, il fegato, i reni e i polmoni sono tutti sistemi che funzionano in modo efficiente ed efficace nelle giuste condizioni.

I problemi sorgono quando sovraccarichiamo. Bere caffè e alcol ogni giorno, respirare aria carica di piombo inquinato, mangiare cibi artificiali pieni di additivi e zuccheri, mangiare troppo e non dormire abbastanza, sentirsi stressati. Questi fattori esauriscono il nostro corpo e gradualmente la loro capacità di eliminare i rifiuti diminuisce e le tossine si accumulano. Smettiamola di prosperare. È importante sapere quando è il momento di eliminare lo squilibrio psicofisico e snellire il tuo corpo come farei con il tuo guardaroba alla fine di ogni stagione.

Le tossine

Le tossine sono le sostanze che interrompono  l’equilibrio  interno e creano disarmonia del sistema di organi.

Includono prodotti di scarto provenienti da normali attività metaboliche del corpo, come materiale fecale, anidride carbonica e urea, nonché inquinanti ambientali come metalli pesanti, radicali liberi, batteri e virus. Le tossine portano a malattie e persino all’invecchiamento precoce.

Una lunga lista di sintomi è associata all’accumulo di tossine nel corpo, tra cui mal di testa, mal di schiena e mal di schiena, crampi mestruali, gonfiore, arti gonfi, senso di costrizione toracica, eruttazione eccessiva, reflusso, scarso appetito, stitichezza o diarrea, occhi iniettati dal sangue, sete, alito cattivo, ulcere e problemi alla pelle.

Il fegato, l’intestino tenue, i reni e il colon sono i principali organi coinvolti nel sistema di disintossicazione del corpo.

Non è necessario fare una drastica pulizia del corpo, a base di succhi, della durata di 30 giorni , per ottenere i benefici della disintossicazione, con i rimedi ayurvedici puoi :

 

  • Migliorare la digestione (rimozione di materiale putrido associato al gas e cattivi odori corporei.
  • Riequilibrare il sistema intestinale.
  • Aumentare i livelli di energia e favorire una sensazione di benessere
  • Aumentare l’assorbimento dei nutrienti
  • Aumentare l’efficienza dei sistemi corporei e delle funzioni degli organi.

Ricorda che ….

I segni di cattiva salute del fegato includono una carnagione opaca, acne, problemi agli occhi arrossati, visione offuscata, debolezza muscolare e insonnia.

 

Alcuni rimedi naturali per la disintossicazione e la purificazione

 

Cipolle

aiutano a ridurre il colesterolo e sono un buon tonico per il cuore: l’azione delle cipolle aiuta a ridurre il battito cardiaco. Mezza tazza di succo di cipolla fresca con due cucchiaini di miele, per uso interno, allevia asma, tosse, spasmi, nausea, vomito e aiuterà anche a distruggere i vermi intestinali.

Coriandolo

E’ un diuretico naturale e può essere utilizzato quando si verifica una sensazione di bruciore. Si può  preparare un’infusione versando acqua bollente sui semi mentre sono nel colino. Questa infusione rende l’urina più alcalina ed è utile anche nei casi di indigestione, gas intestinali, nausea e vomito. Succo di coriandolo fresco (coriandolo), bilancia Pitta e viene utilizzato per orticaria e dermatite. Può anche essere applicato sulla pelle sotto forma di crema per alleviare una sensazione di bruciore. Inoltre, il succo fresco di questa pianta viene utilizzato e come purificatore del sangue.

Cumino:

Questa pianta è aromatica, leggermente amara e pungente. Favorisce la digestione, migliora il gusto del cibo e promuove la secrezione di succhi gastrici. La polvere tostata viene efficacemente utilizzata per disturbi intestinali come diarrea o dissenteria, mettendo  un pizzico di cumino in polvere nei in succhi freschi . Il cumino allevia anche crampi e dolori addominali ed è molto efficace per i disturbi pitta e kapha.

Curcuma

Ha proprietà antinfiammatorie. Indicata per abrasioni, lividi o gonfiore traumatico, la pasta di curcuma può essere applicata localmente, il dolore, il gonfiore e l’infiammazione verranno rapidamente rimossi. La curcuma è anche utile nel trattamento del diabete, assumere da quattro a cinque capsule ad ogni pasto per aiutare la glicemia a tornare a livelli normali.

Semi di lino

Alleviano i problemi di stitichezza, la dilatazione e il fastidio nella regione addominale. I semi di lino sono energici e aiutano anche a mitigare l’asma e la tosse cronica.

Punarnava

E’ un’erba ampiamente diffusa,  con potenziale antitossico, antiossidante e attività antibatterica contro microrganismi .

Zenzero

Provoca sudorazione, stimola l’agni, neutralizza le tossine, facilita la digestione, l’assorbimento e l’assimilazione del cibo. Inoltre, allevia l’infiammazione della gola, il freddo, congestione e problemi con i seni paranasali. Lo zenzero in polvere mescolato in acqua bollente è un infuso che può essere assunto con miele. Per rimediare a un agni debole puoi mangiare zenzero grattugiato fresco con un po ‘di aglio. Dovrebbe essere assunto  solo nel caso in cui pitta sia in equilibrio.

Amla

E’ forse l’erba più spesso menzionata nella Caraka Samhita. Ha la reputazione di  potente erba ringiovanente ed è usata in molte formule di ringiovanimento ayurvedico, la più famosa delle quali è Chavana Prash. Amla è particolarmente utile per le costituzioni pitta, in quanto ha una potenza fredda, che  non aggrava gli altri dosha. Si dice che il frutto abbia il più alto contenuto di vitamina C di qualsiasi sostanza naturale presente in natura. Promuove gli ojas e i fluidi riproduttivi ed è utile nel trattamento delle ulcere e dell’iperacidità.

Guduchi

E’ una delle sue migliori erbe per guarire e ringiovanire in Ayurveda. La ricerca moderna mostra che è un forte immunostimolante con effetti anti-citotossici. L’uso di guduchi aiuta a ridurre gli effetti di farmaci tossici per la lotta contro il cancro e. Altri studi mostrano la capacità di abbassare la glicemia .

Guggulu

E’ solitamente mescolato con altre erbe per migliorarle e guidarle verso un’azione specifica nel corpo. È considerato una forte sostanza ringiovanente e purificante. Guggulu è noto per avere proprietà afrodisiache, riduce il grasso, le  tossine e altre sostanze in eccesso nei tessuti. E’ efficace nel trattamento dell’artrite, disturbi digestivi , diabete e  ulcere. La ricerca moderna mostra che è l’erba ayurvedica primaria per il trattamento dell’obesità e del colesterolo alto. Guggulu, abbassa il colesterolo .

Kumari

Tradizionalmente l’ayurveda ha usato kumari per il trattamento di vermi intestinali, squilibri di milza, come lassativo e tonico per l’utero. È utile per qualsiasi tipo di condizioni di pitta, ulcere e infiammazioni, sia internamente che esternamente. È considerato un afrodisiaco e indicato  per le malattie veneree. Alcuni studi moderni lo hanno dimostrato efficace nel trattamento della dispepsia, flatulenza, coliche intestinali, debilità generale, tosse, asma, come promotore della crescita dei capelli.

Katuki

È usato in Ayurveda per malattie del fegato e dei polmoni. È stato usato per curare il vomito e la febbre. È noto principalmente come rimedio efficace contro l’asma. Ha  un’azione tonica sul corpo.

. La maggior parte di questi studi si concentra sulle sue proprietà di protezione del fegato e sulle sue comprovate qualità antiasmatiche. Gli scienziati sono stati in grado di isolare il principio attivo del katuki , mettendone in evidenza le proprietà rigeneranti a livello epatico.

 

Un ottimo prodotto per la detossificazione, è Yakrit Plihantak Churna di Planet Ayurveda

 

Tutte le capsule di Planet  Ayurveda sono preparate utilizzando capsule vegetali  in cui viene inserito  l’estratto standardizzato .
Tutti gli integratori a base di erbe Planet  Ayurveda sono preparati con erbe biologiche e pure, senza additivi, coloranti, aggreganti, conservanti, sostanze chimiche, ecc.
Si tratta di  prodotti validi, con tutte le certificazioni richieste a livello globale, come GMP, ISO, WHO-GMP, HACCP, HALAL, US-FDA, KOSHER, India Organic.
I prodotti sono sicuri ed economici,  da usare in qualsiasi fascia d’età, secondo le raccomandazioni degli esperti ayurveda.
La gamma di Planet Ayurveda comprende tisane, sciroppi di erbe, capsule di erbe singole, capsule con varie erbe in sinergia, pacchetti di combinazioni di erbe, miscele di erbe in polvere, polvere di erbe singole, estratti secchi  di erbe, succhi di erbe, oli vegetali, prodotti di bellezza a base di erbe, formulazioni ayurvediche classiche e prodotti a base di erbe per animali domestici (cani, cavalli, scimmie, gatti, ecc.)

Puoi acquistarlo direttamente qui @ https://store.planetayurveda.com/products/yakrit-plihantak-churna

 

Fatty Liver Herbal Remedy, Fatty Liver, Herbs for Fatty Liver, Herbal Remedies Liver failure, Liver Cirrhosis (planetayurveda.com)

 

 

 

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi