Naturopatia : competere o estinguersi?

Naturopatia : competere o estinguersi?

Sono giorni che rifletto sul dilemma :” Naturopatia : competere o estinguersi?”, sulle dinamiche che vedo svolgersi in ambienti pseudo virtuali come Facebook e Linkedin e mi chiedo se il Naturopata debba necessariamente partecipare a  una gara di competizione, per evitare di estinguersi.

naturopatia como

Tipi di competizione

 

  • Competizione per interferenza

Succede direttamente tra individui durante l’atto di aggressione, ecc. quando un individuo interferisce con gli altri per il cibo, la sopravvivenza, la riproduzione o per stabilirsi in una porzione dell’habitat.

  • Competizione per sfruttamento

Succede indirettamente a causa di risorsa limitata comune che agisce come un intermediario. Per esempio, l‘uso di una risorsa per alcuni causa la scarsità per altri o, anche la competizione per lo spazio.

  • Competizione apparente

Succede indirettamente quando due specie, per esempio, sono prede di un predatore comune. In tal caso c’è competizione per lo spazio libero dei predatori.

naturopatia como

Siamo sicuri che la competizione sia l’unico modo per poter sopravvivere?

Qualcuno ha mai considerato l’ipotesi di convivere pacificamente, nel rispetto reciproco?

Perchè vendersi ? perchè vendere prodotti diventando così venditori e non più Naturopati?Qual’è il senso di tutto ciò?

Se la Naturopatia, cito Wikipedia, il cui  significato odierno più accreditato della parola  è “sentiero della natura” per mantenere o ripristinare lo stato di benessere. …La Naturopatia dichiara di avere come obiettivo la stimolazione della capacità innata di autoguarigione o di ritorno all’equilibrio del corpo umano, denominata omeostasi, attraverso l’uso di tecniche e di rimedi di diversa natura, oppure attraverso l’adozione di stili di vita sani e in armonia con i “ritmi naturali”.

Le pratiche naturopatiche possono essere molto varie: massaggi, riflessologia plantare, idroterapia,cromopuntura/cromoterapia, floriterapia, climatoterapia, aromaterapia e molte altre.

Obbiettivi della Naturopatia:

  • Sostenere le forze auto-guaritrici dell’organismo
  •  Identificare e curare la causa del disagio o della malattia
  •  Riequilibrare  la persona
  •  Fungere come insegnante del corretto stile di vita
  •  Prevenire le malattie ritrovando l’equilibrio con i cicli della natura.

naturopatia como

Diventa chiaro come la professione del venditore non sia consona a un Naturopata.

Il Naturopata dovrebbe rispettare  il giuramento di Ippocrate, pur non essendo medico ma occupandosi dei propri simili.

  • Consapevole dell’importanza e della solennità dell’atto che compio e dell’impegno che assumo, giuro:
    di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento rifuggendo da ogni indebito condizionamento;
  • di perseguire la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell’uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;
  • di curare ogni paziente con eguale scrupolo e impegno, prescindendo da etnia, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica e promuovendo l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in campo sanitario;
  • di non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di una persona;
  • di astenermi da ogni accanimento diagnostico e terapeutico;
  • di promuovere l’alleanza terapeutica con il paziente fondata sulla fiducia e sulla reciproca informazione, nel rispetto e condivisione dei principi a cui si ispira l’arte medica;
  • di attenermi nella mia attività ai principi etici della solidarietà umana contro i quali, nel rispetto della vita e della persona, non utilizzerò mai le mie conoscenze;
    di mettere le mie conoscenze a disposizione del progresso della medicina;
    di affidare la mia reputazione professionale esclusivamente alla mia competenza e alle mie doti morali;
  • di evitare, anche al di fuori dell’esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il decoro e la dignità della professione;
  • di rispettare i colleghi anche in caso di contrasto di opinioni;
  • di rispettare e facilitare il diritto alla libera scelta del medico;
  • di prestare assistenza d’urgenza a chi ne abbisogni e di mettermi, in caso di pubblica calamità, a disposizione dell’autorità competente;
  • di osservare il segreto professionale e di tutelare la riservatezza su tutto ciò che mi è confidato, che vedo o che ho veduto, inteso o intuito nell’esercizio della mia professione o in ragione del mio stato;
  • di prestare, in scienza e coscienza, la mia opera, con diligenza, perizia e prudenza e secondo equità, osservando le norme deontologiche che regolano l’esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della mia professione.

naturopatia como

 

 

 

 

 

Se questo articolo è stato interessante condividi. Basta un click.Share on Google+Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on Pinterest

Lascia un commento

Studio Naturopatico Donadoni Desio © 2017 Frontier Theme
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

In base alla normativa in materia di privacy, si informa l’utente che questo sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari mirati, tuttavia utilizza cookie per l'analisi della navigazione nel sito. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Ok" permetti al loro utilizzo.

Chiudi